GP Gran Bretagna: Vettel pensa in grande, Raikkonen cerca la rivalsa

Adjust Comment Print

Proprio nella settimana che porta al Gran Premio di Gran Bretagna, arriva la notizia di come la British Racing Drivers Club abbia esercitato la clausula di rottura del contratto con la Formula 1 per ospitare il GP di Gran Bretagna. "Quest'anno ci aspettiamo una perdita simile". "Non solo si rischierebbe il futuro di Silverstone e del BRDC, ma anche dell'intera comunità britannica del motorsport che dipende da noi".

Tra i più acclamati il leader del Mondiale, Sebastian Vettel: "Credo sia stata una grande stagione, è bello vedere che la Ferrari è tornata, sono molto contento di come è andata la stagione finora, ma abbiamo bisogno di altri podi, speriamo già a Silverstone". Seb e Kimi poi si sono soffermati sul weekend del GP di Gran Bretagna che li attende domenica. Un'idea apprezzata dallo stesso BRDC e soprattutto dal nuovo gruppo proprietario della F1, che nelle sue corde ha certamente l'amore per i cittadini. Le previsioni meteo del GP d'Inghilterra sono buone e non ci dovrebbero essere sessioni con pista bagnata durante il fine settimana. Siamo delusi riguardo alla volontà di Silverstone, che ha preferito esercitare la clausola d'uscita dal contratto. "Purtroppo i gestori del tracciato hanno cercato di trarre vantaggio a breve termine per beneficiare della loro posizione". Nel giovedì di Silverstone, fuori dalla conferenza stampa, hanno parlato i piloti Ferrari. "Continueremo a negoziare con i promotori per raggiungere una soluzione equa".

Martina Luchena lutto è morto il padre il sostegno dei fan
Martina Luchena non ha ancora pubblicato nulla sulla sua pagina Instagram . Ancora ignote le circostanze della scomparsa dell'uomo.

La risposta di Liberty Media però, non si è fatta attendere ed è arrivata tramite un comunicato ufficiale.

Il circuito Quella di Silverstone è una pista storica, perchè è qui che la storia della F1 ebbe inizio nel maggio del 1950. Non crediamo di doverlo vendere. Quindi la vendita non è attualmente in agenda.

Comments