Evasi dal carcere Madia, tutti catturati

Adjust Comment Print

È in questo modo che tre detenuti italiani sono evasi dal carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Si è conclusa quindi la fuga dei tre giovani, due originari di Messina ma residenti a Milazzo e uno di Lipari, che si erano allontanati dalla casa circondariale dopo avere forzato una inferriata della palestra. "Le attuali evasioni sono frutto di una politica penitenziaria dissennata". Ogni 9 giorni un detenuto si uccide in cella, ogni 24 ore ci sono in media 23 atti di autolesionismo e 3 suicidi in cella sventati dalle donne e dagli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria. "In questo momento la situazione delle carceri italiane è tutt'altro che normale come invece dichiarato da alcuni dei vertici dell'attuale amministrazione penitenziaria agli organi di informazione anche televisivi - dice l'Osapp -. Siamo indignati per il silenzio del ministro Orlando, ormai ci sono fughe quotidiane da tutte le carceri, ma ci indigna l'immobilismo di tutte le istituzioni che gia' ad aprile erano a conoscenza della carenza di personale a seguito della trasformazione in casa circondariale dell'ex Opg".

Di certo la fuga dei tre apre una maglia sui servizi di controllo all'interno della struttura penitenziaria che certamente vanno valutati ed analizzati con serenità per evitare che l'episodio di questa notte possa ripetersi in futuro. "Ovviamente nulla e' stato fatto".

A commentare la notizia è anche il deputato nazionale del Movimento 5 stelle Alessio Villarosa.

Hurgada, attacco in un resort Uccise 2 turiste, 4 ferite
L'assalitore è giunto a nuoto sulla spiaggia dell'hotel e da lì, è riuscito ad intrufolarsi nell'hotel e sferrare il suo attacco . Due turiste dei sei ucraini accoltellati in un resort a Hurghada sono morte .

Non si può immaginare di offrire sicurezza ai cittadini andando al risparmio.

Carabinieri e Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria sono risaliti ai tre evasi dal carcere Madia nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi.

Comments