Lodi, controllore accoltellato sul treno È già partita la caccia all'aggressore

Adjust Comment Print

Un controllore Trenord è stato ferito a una mano, questa mattina, sul treno nel quale era in servizio.

L'uomo è stato soccorso dai medici del 118 una volta arrivato alla stazione successiva, quella di Codogno (Lodi). Secondo quanto ha ricostruito Trenord la colluttazione è avvenuta nel momento in cui il controllore ha chiesto all'uomo di mostrargli il biglietto. Il malcapitato è stato caricato su un ambulanza con un coltello conficcato nella mano destra avendo provato a difendere l'addome da un fendente. La vittima è stata portata all'ospedale di Codogno in condizioni di salute definite non gravi, mentre polizia e carabinieri sono stati impegnati nelle ricerche dell'aggressore.

Nouri, notizia choc: "Gravi e permanenti danni cerebrali"
I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno a lui e ai suoi familiari in un momento così difficile". Davvero una triste vicenda, il cui epilogo si auspica possa volgere infine miracolosamente al bene.

Immediata la reazione della Lega Nord attraverso il consigliere di Regione Lombardia, Pietro Foroni: "E' necessario che le pattuglie dell'esercito, invece di stare nelle caserme, intervengano sui mezzi pubblici!". A seguito dell'aggressione subita questa mattina da un controllore di Trenord, all'altezza di Santo Stefano Lodigiano, i sindacati di categoria dei trasporti proclamano per lunedì 24 luglio uno sciopero in segno di protesta.

È stato accoltellato durante il suo turno di lavoro. "Il millantato piano di sicurezza di Maroni si è rivelato un fiasco totale - dichiara la consigliera regionale del M5S Iolanda Nanni - non è più tollerabile che i lavoratori, i pendolari e i viaggiatori debbano rischiare la vita per viaggiare quotidianamente su treni regionali in un clima di terrore con il timore di eventi fatali per la loro incolumità". Solo pochi giorni fa un immigrato ha accoltellato in Stazione Centrale un poliziotto. "Questo è il risultato delle 'marce pro accoglienza' a cui hanno partecipato istituzioni locali come il Comune di Milano e quello di Bergamo".

Comments