Spagna, terremoto in Federcalcio: arrestato il Presidente Villar

Adjust Comment Print

L'accusa è quella di corruzione, appropriazione indebita e falsificazione dei documenti nell'organizzazione di partite internazionali.

Nato a Bilbao nel 1950, Angel Maria Villar vanta un passato da buon difensore nella massima divisione spagnola, soprattutto con l'Athletic Bilbao con il quale ha militato dal 1970 al 1981 vincento anche una Coppa del Re nel 1973. Per lui anche 22 apparizioni nella nazionale spagnola. L'arresto del Presidente arriva due giorni prima dell'Assemblea Generale della Federazione in cui è previsto il sorteggio del calendario della Liga 2017/2018. Nel 2015, inoltre, fu nominato presidente 'ad interim' dell'UEFA dopo la squalifica di Platini.

Strage di via D'Amelio, oggi sono venticinque anni
Venticinque anni dopo i cento chili di esplosivo che hanno causato la sua morte e quella di cinque uomini della sua scorta.

Fra i fermati ci sono anche il vicepresidente economico della Federazione Juan Padron e il presidente della federazione di Tenerife, secondo El Pais online. Una decina in tutto le persone coinvolte e diverse perquisizioni sono in corso nella sede della Federazione e in diverse abitazioni private.

L'operazione è guidata dal giudice anti-corruzione della Audiencia Nacional di Madrid Santiago Pedraz. L'inchiesta va avanti già da parecchi mesi, innescata da una denuncia presentata dal Consiglio Superiore dello Sport spagnolo all'inizio del 2016. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Comments