Kabul, autobomba su un minibus nel quartiere hazara: almeno 35 morti

Adjust Comment Print

Il timore è che il bilancio delle vittime dell'attentato a Kabul possa dunque salire ulteriormente. Lo ha rivelato il portavoce degli insorti, Zabihullah Mujahid. Nel messaggio, Mujahid ha spiegato che le persone colpite dall'autobomba erano "lavoratori dell'Intelligence", in particolare membri della Direzione nazionale della sicurezza (Nds), e che il mezzo colpito era da tempo un obiettivo talebano.

Secondo quanto riferito da un funzionario del ministero dell'Interno afghano, come riporta l'Independent, al momento i morti accertati a seguito dell'esplosione di un'autobomba sono almeno 35. Fra le diverse vetture distrutte dalla deflagrazione, come spiegato dal Ministero dell'Interno, ci sarebbe anche un autobus appartenente agli uffici governativi. L'esplosione è avvenuta nel terzo distretto di polizia in una zona in cui si trova tra l'altro la residenza di Mohammad Mohaqiq, vice del 'chief executive' del governo di Kabul Abdullah Abdullah. La polizia cerca senza sosta le persone rapite venerdì in un villaggio della turbolenta provincia di Kandahar in un blitz che si sospetta abbia matrice talebana e che ha portato all'esecuzione di 7 civili: dei 70 sequestrati, una trentina sono stati liberati ma altrettanti sono dispersi, ha fatto sapere la polizia di Kandahar.

Corriere dello Sport, intervista a Sabatini: "Io dico Napoli"
Ho avuto calciatori pazzeschi nella loro qualità che si sono fatti divorare dal vizio, dalla stupidità, dalla distrazione. Mi trovo bene in un rapporto conflittuale.

L'attentato kamikaze è stato rivendicato dai talebani.

Comments