Jovetic, gol contro il Chelsea ed esultanza polemica: "Io resto qui!"

Adjust Comment Print

Una Inter già da scudetto. La squadra di Spalletti va a caccia del terzo successo di fila che le permetterebbe di aggiudicarsi l'International Champions Cup, mentre quella di Conte vuole rialzarsi dopo il ko contro la formazione di Ancelotti.

INTER (4-2-3-1): Padelli; D'Ambrosio (91′ Ranocchia), Skriniar, Miranda (71′ Murillo), Nagatomo (71'st Ansaldi); Gagliardini, Borja Valero (78'st Valietti); Candreva (58'st Kondogbia), Brozovic (71'st Eder), Perisic (71'st Gabriel Barbosa); Jovetic (58'st Joao Mario). E allora quali alternative ci sono?

E' stata posta una domanda sui possibili nuovi acquisti e in particolare su Borja Valero. Le due reti nerazzurre hanno un forte valore simbolico. Tre nomi che fino ad un mese fa sarebbe stato difficile veder indossare ancora questa maglia ma che, grazie al lavoro di Spalletti, rappresentano ad oggi dei punti fermi dell'undici titolare. Stevan Jovetic dopo il gol che aperto le marcature, si è battuto il petto più volte, indicando il terreno di gioco, come a dire "Io resto all'Inter". È stato proprio JoJo a calciare e poi a spingere la palla dentro dopo che il primo tiro era stato respinto da Courtois. Esultanza particolare del montenegrino, che con un eloquente gesto conferma la sua voglia di restare all'Inter.

Fincantieri, la risposta di Calenda: "Non ci muoviamo di un millimetro"
"In campagna elettorale per contrastare la Le Pen Macron ha detto 'la maggioranza no' e abbiamo cominciato a trattare". Al termine della seduta di ieri il titolo aveva chiuso con un calo dell'8,67%.

Il secondo tempo è iniziato con lo stesso leitmotiv della prima frazione, con i nerazzurri sostanzialmente in controllo del match.

All'8' della ripresa arriva il raddoppio firmato da Ivan Perisic.

Nonostante il grande match è intriso di campioni come Morata e Perisic c'è un uomo che ha catalizzato l'attenzione dei telespettatori per il suo bizzarro look.

Comments