Cremlino su sanzioni, Russia difenderà suoi interessi

Adjust Comment Print

Dopo la firma il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha dichiarato che la mossa di Washington ha segnato l'inizio di una guerra economica alla Russia e che ha 'frantumato le speranze di migliorare le nostre relazioni con la nuova amministrazione statunitense', aggiungendo che la squadra di Trump ha dimostrato la sua totale debolezza, conferendo nel modo più umiliante il potere esecutivo al Congresso'. La Casa Bianca ha ratificato la legge, approvata quasi unanimemente dal Congresso, che prevede nuove sanzioni contro la Russia per le sue interferenze nella campagna elettorale presidenziale, ma il presidente l'ha definita gravemente imperfetta, ricordando che il Congresso ha inserito un numero di disposizioni palesemente incostituzionali.

"Nessuno deve dubitare del fatto che la Russia proteggerà i propri interessi, difenderà i propri interessi": lo ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov a proposito delle sanzioni Usa contro la Russia, l'Iran e la Corea del Nord. Il Cremlino si riserva "il diritto per altre contromisure e non lasceremo senza risposta gli attacchi ostili". ha rincarato il ministero degli Esteri.

Nave ong fermata a Lampedusa
Così il procuratore aggiunto Ambrogio Cartosio dopo il sequestro della nave "Iuventa" della ong tedesca "Jugend Rettet" . Un'attività per la quale, secondo Cartosio, i membri dell'equipaggio non prendono alcun compenso dai trafficanti .

Nonostante la gravità delle misure adottate dalle due parti, ci sono elementi per sperare che la situazione non degeneri ulteriormente. Mosca si è detta comunque disponibile "alla cooperazione con gli Usa nei campi in cui" è "utile" per la Russia e "per la sicurezza internazionale, inclusa la soluzione dei conflitti regionali". Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Comments