Il sindaco Pd ai privati: "Ospitate profughi? Io vi aumento le tasse"

Adjust Comment Print

Probabilmente non saremo mai in grado di gestire positivamente il fenomeno se non ci liberiamo dalla tanta, troppo ipocrisia che ci gira attorno. Secondo l'esponente dem, l'impegno del partito "non deve essere quello di cercare colpevoli o di spostare il problema altrove, ma di trovare soluzioni efficaci e durature". Come hanno annunciato Paolo Grimoldi, deputato e segretario della Lega Lombarda, e il consigliere regionale Pietro Foroni, i primi cittadini del Carroccio sono pronti a emettere un'ordinanza con sanzioni fino a 5mila euro per chi accoglie i migranti, senza comunicarlo in modo adeguato.

Tasse più alte, controlli della Guardia di Finanza e verifiche sulle condizioni degli alloggi.

Nonostante le polemiche, Alice Zanardi, non arretra. Controlli che servono, prosegue la circolare del sindaco, "per effettuare tutte le verifiche in materia di abitabilità (compreso il rispetto delle normative igienico-sanitarie)".

La linea dura contro i privati disponibili ad ospitare i profughi alza lo scontro a Codigoro con la Prefettura che gestisce gli affidamenti. "Quella del sindaco del Pd è una posizione che non condivido".

Dramma a Ferrara: uccide moglie e figlio e si toglie la vita
Secondo le ricostruzioni, a poche ore dal dramma sarebbe arrivato l'ufficiale giudiziario per l'esecutività del provvedimento. Un mese fa era avvenuto il primo accesso di sfratto , non eseguito perché la casa era piena di mobili e dunque da svuotare.

"Sono stata dal prefetto è ho chiesto che non mandassero altri 40 e mi è stato risposto che vista l'emergenza li mettono dove trovano posto, così non va - spiega la sindaca - Io devo tenere conto del disagio manifestato dai miei cittadini".

Perché è ipocrita - ma è ormai evidentemente esercizio comune a diversi colori politici - mettere in contrapposizione i cittadini che vivono situazioni difficili di mancanza di lavoro, difficoltà economica, povertà con chi arriva nel nostro territorio chiedendo una possibilità di sopravvivenza. E allora tra un mese che succede? "Se tutti i cittadini di Codigoro mettessero a disposizione le loro seconde case dove andremo a finire?" è il ragionamento della sindaca eletta nel marzo scorso nell'assemblea nazionale del Partito Democratico.

La vicenda, davvero incresciosa, e in qualche comica, se non si parlasse di persone in cerca di aiuto, si commenta da se ed è la metafora di un clima di intolleranza che sta dilagando ovunque.

La misura riguarderebbe sempre le iniziative dei privati: "Non possiamo tollerare che i sindaci siano scavalcati nell'ospitalità degli immigrati dai prefetti e dai privati" spiega Grimoldi. Dietro di tutto però c'è il decreto Minniti, che impone il meccanismo delle quote, nasce tutto da là.

Comments