Appiccavano incendi: indagati vigili del fuoco volontari di Ragusa

Adjust Comment Print

I volontari, appartenenti al distaccamento di Santa Croce Camerina e che percepiscono 10 euro l'ora per la loro opera, sono accusati di truffa ai danni dello Stato e alcuni di loro anche dei reati legati agli incendi.

Le indagini coordinate dalla procura di Ragusa, culminate nell'operazione "Efesto", dio del fuoco della mitologia greca, hanno accertato che a telefonare al 115 della sala operativa di Ragusa per chiedere interventi quando la squadra era operativa, erano amici, parenti o comunque complici dei vigili "piromani". Il tutto poi per intervenire con l'autobotte e spegnerli, percependo così l'indennità. Tutti hanno ammesso le loro responsabilità e sono stati allontanati dal distaccamento. Erano state riscontrate delle anomalie sul numero di interventi effettuati da una squadra rispetto alle altre.

(AdnKronos) - Al fine di porre subito un freno a questa pericolosissima attività criminale, gli indagati sono stati convocati in ufficio e a loro sono state contestate le numerose violazioni del codice penale.

Il sindaco Pd ai privati: "Ospitate profughi? Io vi aumento le tasse"
Dietro di tutto però c'è il decreto Minniti, che impone il meccanismo delle quote , nasce tutto da là. Tasse più alte , controlli della Guardia di Finanza e verifiche sulle condizioni degli alloggi.

L'emergenza incendi non dà tregua. Senza alcun tipo di attenuante, perché il loro comportamento indegno, merita una punizione severa.

"I volontari non devono essere pagati - precisa Brizzi - altrimenti si trae vantaggio dall'aumento del numero degli interventi".

Nella mattinata odierna hanno preso servizio presso il comando provinciale di Pesaro e Urbino le prime due vigili del fuoco donne. I fatti risalgono al 2015: il pm aveva chiesto l'arresto di tutta la squadra, ma il gip lo ha firmato solo per il caposquadra, che aveva lanciato l'iniziativa e la portava avanti per percepire l'indennità. Le indagini hanno poi messo in luce l'origine dolosa degli interventi.

Comments