Maltempo, grandine e trombe d'aria in Veneto: un disperso e tre feriti

Adjust Comment Print

Una perturbazione atlantica continua ad interessare il Nord, con condizioni di marcata instabilità, piogge e temporali, specie sui settori alpini. La tromba d'aria che ha colpito la zona ha abbattuto linee telefoniche, divelto pali elettrici, spostato e fatto volare alberi e automobili. Strage sfiorata a Forlì dove una gru è caduta ma per fortuna non ha procurato feriti.

Una cinquantina di persone sono ricorse alle cure dei Pronto soccorso degli ospedali della riviera veneziana in seguito al passaggio della tromba d'aria che ha colpito con violenza le zone di Cavallino-Treporti, Caorle, Jesolo e Bibione. Il bilancio è di decine di feriti, tre in modo grave, alberi sradicati, allagamenti, strade bloccate, ferrovia ferma, lettini buttati dalla furia del vento in acqua o a centinaia di metri di distanza, bungalow e tende strappate, auto e roulotte sfondate. A Iseo si è avuta anche una tromba d'aria che ha divelto il tetto di un'abitazione. La centrale operativa Urgenza emergenza del 118 dell'Azienda Ulss 5 Polesana ha messo in campo tutti i propri automezzi e 25 professionisti tra medici e sanitari in stretta collaborazione con le forze dell'ordine e i Vigili del fuoco. Un altro ferito grave è stato trasportato all'ospedale di Mestre. All'interno del polo ospedaliero sono caduti sei alberi e sono state travolte due auto.

Dalle ore 17:15 il traffico è inoltre sospeso a Latisana (Udine), per la caduta di lamiere sulla linea aerea. Tutti sono giunti per ferite da trauma provocate da oggetti volanti che li hanno investiti.

Calcio pazzo: Psg, 180 mln per Mbappè
Questa operazione ha scatenato non poche polemiche, tanto che il Barcellona si è detto pronto a ricorrere in tutte le sedi possibili.

Il Friuli è l'altra regione del Nordest che ha subito più danni, dal medio Friuli fino alla costa adriatica. Il violento temporale ha interessato anche la parte meridionale della val d'Isarco.

LOMBARDIA - Una fortissimo temporale si è abbattuto nel Bresciano causando danni sopratutto nella zona della Franciacorta e del lago di Iseo. Circa 80 le chiamate ai vigili del fuoco, ma non si lamentano danni a persone.

A Firenze l'Opera di Santa Maria del Fiore ha chiuso, per motivi di sicurezza, l'accesso alla Cupola del Brunelleschi e al Campanile di Giotto per una trentina di minuti. Sempre a causa della forte pioggia qualche infiltrazione anche nella biblioteca Magliabechiana agli Uffizi: nessun danno però, si spiega dal museo.

Comments