Turista muore in mare nel tentativo di salvare le figlie

Adjust Comment Print

L'uomo, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato risucchiato dalla corrente e trascinato via. Sul posto si e' recato un gommone della Guardia Costiera di Agropoli, diretta dal tenente di vascello Gianluca Scuccimarri, essendo la motovedetta impegnata in un altro intervento.

Poi, allertati i soccorsi, è arrivato in mare un gommone della Guardia costiera, che è stato a sua volta catapultato in acqua da un'onda: i tre soccorritori, tutti lievemente feriti, sono stati portati in ospedale.

Perseidi in arrivo: pronti a esprimere un desiderio?
Evitate anche di guardare lo smartphone perché rovina la visione notturna e poi gli occhi si devono riabituare al buio. Messina è una delle città in cui è più facile trovare dei luoghi adatti per godersi questo spettacolo.

Malgrado ciò, uno dei tre è riuscito comunque a recuperare e a riportare a riva Ferraioli che, nonostante l'immediato soccorso e i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118, è deceduto. Hanno riportato escoriazioni, le loro condizioni non destano preoccupazioni. Una diciottenne di NAPOLI e' morta sull'isola d'Ischia (NAPOLI). Angelo Ferraioli annega nel tentativo di salvare la figlia Castellabate. A Sorrento, è morto annegato un 31enne. La ragazza era in difficoltà a causa delle condizioni proibitive del mare.

Castellabate - Doveva essere una serena giornata di mare per una famiglia di Nocera Inferiore, ma si è tramutata in tragedia. Alcuni bagnanti hanno dato l'allarme. Il mare era molto mosso. Sono stati gli amici, altri extracomunitari che abitano nella zona, a dare l'allarme e far scattare le ricerche, fino al ritrovamento del cadavere.

Comments