Milan Badelj, il futuro nel suo nome

Adjust Comment Print

Il mercato del Milan fino ad ora è stato assolutamente soddisfacente.

Semplice? Tutt'altro, perché la Fiorentina che in questo mercato ha già perso, fra gli altri, Bernardeschi, Borja Valero e Vecino, non vuole (s) vendere ulteriori gioielli e soprattutto non può permettersi di attendere ancora molto, con l'inizio del campionato alle porte (la squadra di Pioli inizierà in casa dell'Inter senza Chiesa, squalificato) e la necessità di trovare sul mercato il giusto sostituto, in particolare di Kalinic (Simeone?), visto che a centrocampo sono arrivati Veretout, Eysseric e Benassi.

STRATEGIA - L'arrivo di un nuovo attaccante per il Milan è una priorità. Da chi vestirà la maglia numero 7 dipende anche l'acquisto del centrocampista, necessario dopo le partenze di Bertolacci, Poli, Kucka, Mati Fernandez, Pasalic e quello probabile del Principito Sosa. Tuttavia manca ancora qualcosa, come ad esempio una prima punta di livello assoluto, ma non solo.

Abolita la Tessera del Tifo Vendita Biglietti allo Stadio
Tutti i provvedimenti presi mi sembrano di buonsenso - aggiunge - ora sta alle società di essere maggiormente responsabilizzate. Negli anni 70′ e 80′ i tamburi imperversavano negli stadi dando una nota di colore che accompagnava l'evolversi delle partite.

L'infortunio di Lucas Biglia ha rovinato i piani di Vincenzo Montella, allenatore del Milan.

Secondo quanto riferisce TMW, i rossoneri avrebbero intenzione di portare a Milano il centrocampista croato, in scadenza nel 2018. Nel novero degli obiettivi è entrato anche Radamel Falcao, per il quale però il Monaco chiede 50 milioni di euro. La Fiorentina ha già venduto tanti big, difficile che ne lasci partire due e quindi Kalinic in rossonero è possibile/probabile, Badelj più difficile.

Comments