Torino, ferisce donna e poi si suicida

Adjust Comment Print

La tragedia è avvenuta intorno alle 6.15 in corso Re Umberto angolo Vittorio Emanuele a Torino (quartiere Crocetta). Lui è morto sul colpo, lei invece è stata subito soccorsa e ricoverata in ospedale al Cto, in codice giallo. Ha sparato colpendola alla testa, poi ha rivolto la pistola verso di sé e si è ucciso.

Il motivo della discussione che ha portato al violento litigio sarebbe sentimentale, secondo le prime informazioni.

Il quarantacinquenne, residente a Milano, però l'ha lasciata a terra e si è allontanato, seguito dagli uomini delle volanti che hanno raggiunto la zona, chiamati da alcuni passanti che avevano assistito all'alterco.

Roma, pullman si incastra sotto al cavalcavia. Incubo a bordo
Il grave incidente è oggi pomeriggio alle 13.30: secondo quanto riferito nell'urto sono rimaste ferite 18 persone. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale per i rilievi e i carabinieri .

Dramma domenica mattina in centro a Torino dove un italiano di 45 anni ha sparato alla testa della compagna che voleva lasciarlo e poi si è tolto la vita davanti agli agenti della squadra volante.

Forse, credendola morta, l'uomo si è suicidato con la stessa arma, dopo aver visto la Polizia nel frattempo allertata da alcune persone che avevano notato l'uomo agitato che maneggiava l'arma fuori da un'auto all'interno della quale si trovava la giovane. Il veicolo è stato sequestrato. A chiarire l'esatta dinamica saranno le indagini condotte dal dirigente della Squadra Mobile, Marco Martino. I medici hanno accertato che la donna non è stata raggiunta da proiettili ma ha riportato escoriazioni alla testa e lesioni superficiali guaribili, secondo i sanitari, in trenta giorni.

Comments