FCA in partnership con Intel, BMW e Mobileye per la guida autonoma

Adjust Comment Print

Mentre le indiscrezioni sugli interessi cinesi continuano a tenere banco, alimentando voci di cessioni e spin-off più o meno imminenti, Fca annuncia che si unirà al gruppo Bmw, Intel e Mobileye nello sviluppo di una piattaforma tecnologica per la guida autonoma. "I partner dello sviluppo - si legge in una nota - intendono far leva sui reciproci punti di forza, capacità e risorse per migliorare la tecnologia della piattaforma, aumentare l'efficienza dello sviluppo e ridurre il tempo di immissione sul mercato".

La scelta di FCA da parte del consorzio Bmw-Intel ha visto come determinanti la sua esperienza sui mercati del Nord America, la diffusione geografica capillare e i crescenti volumi di vendita.

Meteo Roma. Ferragosto con tempo stabile
Cieli generalmente sereni o poco nuvolosi al Centro con innocui addensamenti nuvolosi sulle regioni appenniniche al pomeriggio. Un altro break precipitativo è previsto attorno al 19-20 Agosto , ma ancora i Modelli non sono concordi tra loro.

Negli scorsi mesi Waymo, società nata dallo scorporo del programma self-driving di Google, aveva già utilizzato alcune Pacifica nei propri test, ma i nuovi modelli, sviluppati a stretto contatto dagli ingegneri Waymo e Chrysler, presentano una maggiore integrazione tra comparto elettrico, sistemi di controllo e soluzioni hardware/software per la tecnologia di guida autonoma. La collaborazione rimane in linea con il piano di mettere su strada 40 veicoli autonomi sperimentali entro la fine del 2017. Ecco le sue parole: "Per migliorare la tecnologia di guida autonoma è fondamentale dar vita a partnership tra produttori di autoveicoli e fornitori di tecnologia e componenti". Con la collaborazione annunciata oggi con Bmw, Intel e Mobileye l'ex-Lingotto potrà "beneficiare direttamente delle sinergie e delle economie di scala che sono possibili quando le aziende si alleano con una visione e un obiettivo comuni". Secondo il presidente del consiglio di gestione di Bmw, Harald Krüger, "i due fattori che rimangono fondamentali per il successo della collaborazione sono l'eccellenza senza compromessi nello sviluppo e la scalabilità della nostra piattaforma di guida autonoma".

"Siamo lieti dell'ingresso di FCA in questa piattaforma di cooperazione, che ha segnato progressi sostanziali nel corso dell'ultimo anno e che sta rapidamente entrando nella fase di test esecutiva" ha affermato Amnon Shashua, CEO di Mobileye, controllata di Intel.

Comments