Tre italiani rimasti feriti nell'attacco a Barcellona, uno forse morto

Adjust Comment Print

La Spagna sotto attacco dei terroristi.

"Ho visto una persona stesa a terra, i suoi compagni chiedevano aiuto, ho pensato che avesse preso una palla in testa; venti metri più in là ho visto due persone morte ma ho pensato che fossero terroristi perché portavano qualcosa che somigliava a una cintura esplosiva, quindi chiaramente ci siamo preoccupati".

Investire nel Forex con meno rischi
Questi tipi di manovre finanziarie sono molto comuni tra uomini e donne d'affari che cercano di moltiplicare i loro soldi. A seconda della tua situazione finanziaria e della tua età, c'è una vasta gamma di opzioni per te.

Mentre il bilancio dell'attacco di ieri a Barcellona sulla Rambla si aggrava di ora in ora, con 13 morti accertati e un centinaio di feriti stimati, nella notte la Polizia catalana è riuscita a fermare una nuova strage a Cambrils, località turistica della costa Brava a sud-ovest di Barcellona. "C'e' un collegamento". La polizia non ha dato dettagli dell'attacco a Cambrils ma i media locali affermano che un'automobile ha investito un mezzo della polizia e la gente che si trovava nelle vicinanze. Sparatoria nella notte di giovedì a Cambrils, a cento chilometri a sud da Barcellona, nel comprensorio di Tarragona: uccisi cinque terroristi che a bordo di un'Audi 3 hanno travolto un gruppo di turisti ferendono sette: fra questi una donna che è poi è morta in ospedale. Una quarta persona è invece stata arrestata ad Alcanar. Quel che è certo è che l'uomo che ha affittato il furgone per compiere l'attentato ha consegnato un permesso di soggiorno con il nome di Driss Oukabir, un 28enne di origine marocchina in regola in Spagna. I Mossos d'Esquadra, le squadre di polizia regionale catalane, hanno arrestato una terza persona a Ripoll, in provincia di Girona, apparentemente legata agli attentati di ieri a Barcelona e Cambrils. La visita, annunciata ieri, è stata confermata stamattina sul sito ufficiale della Casa reale spagnola. Tant'è che gli attentati hanno colpito ovunque, e l'Africa e l'Asia sono quelli che in termini di vittime stanno pagando il maggior prezzo. Le forze antiterrorismo spagnole ammettono al momento di non possedere tutte le tessere del puzzle: ciò che è chiaro è che si è trattato di un commando organizzato, composto da una dozzina di membri con legami "di parentela" tra di loro. L'ambasciatore a Madrid Stefano Sannino fa sapere ufficialmente che sono 3 gli italiani rimasti feriti nella strage. La passeggiata che dal centro conduce al porto della città è però ancora chiusa al traffico delle auto.

Comments