Juventus, Matuidi si presenta: "Sono qui per vincere trofei"

Adjust Comment Print

Di consigli non ha bisogno, mi sono limitato a dirgli che ha scelto un club super organizzato e con una mentalità vincente come la sua. Tutti sognano di vincere la Champions League, ma un lavoro che richiede molto tempo, anche se noi facciamo parte di quelle squadre accreditate a vincerla. Lui lo sa, per lui potrebbe essere un'occasione importante e fa pressione per venire qui, con un comportamento che cozza con i programmi dell'Atalanta. Una grande società che ha sicuramente l'abitudine di andare avanti nella Champions, di vincere lo scudetto. Un matrimonio bianconero che di poteva celebrare già lo scorso anno: "Non voglio tornare su ciò che è avvenuto in passato, c'erano delle voci già l'anno scorso ma la cosa non è andata in porto per varie ragioni".

Blaise Matuidi, juventino con un anno di ritardo. Alla fine meglio tardi che mai, io sono molto felice ed onorato di essere alla Juve. Con Deschamps ho parlato, è stato importante confrontarmi con lui, per me è stato importante cambiare nell'anno del Mondiale. "Il numero mi accompagna da parecchi anni ed è un po' un caso che Deschamps aveva lo stesso numero". Ma sappiamo che la Serie A è importante, il nostro pane, ci permetterà di puntare alla Champions.

Favre: "Napoli? Crediamo alla qualificazione. Balotelli può fare una grande gara"
Seri ha grandi qualità nell'impostazione, è di altissimo livello. "Maximin è un giocatore talentuoso ed estremamente pericoloso". Come ha visto Mertens dopo stamattina? "Mi piace poco parlare dei singoli , il Nizza è forte e ha singoli molto forti".

"E' una nuova sfida, in un campionato molto competitivo, con ottime squadre". Sono in una squadra ambiziosa, abituata a vincere. "I miei obiettivi? Quando giochi per la Juve devi lottare per vincere più trofei possibili, la storia della Juve la conosciamo e io sono qui per onorarla nel miglior modo possibile".

OBIETTIVO EUROPA - "Il campionato italiano è equilibrato e molto tattico, con la Francia ho giocato con un centrocampo a due, col PSG a tre, mi vanno bene entrambe le soluzioni, non ho nessun problema, decide Allegri. Dani alves mi ha detto ottime cose della Juve...". Sono sorpreso molti lo ritengano uno scarto, perché Blaise è un top e il Psg sarebbe stato ben contento di tenerlo.

Comments