Charleston: armato in un ristorante, c'è un morto

Adjust Comment Print

Nel ristorante su King Street l'uomo tiene in ostaggio diverse persone. Tutto è iniziato, riferisce il quotidiano locale Post and Courier nel ristorante Virginia's: dalla cucina un uomo armato afroamericano sulla cinquantina di revolver nella sua mano sinistra è uscito gridando "C'è un nuovo capo in città". "Non è un atto terroristico né un crimine d'odio, è un lavoratore arrabbiato, frustrato, venuto al lavoro armato", ha detto il sindaco di Charleston, Tecklenburg.

Lavori al Big Ben, "muto" fino al 2021
Oggi un gruppo di parlamentari 'nostalgici' si è dato appuntamento ai piedi della torre per ascoltare le campane un'ultima volta. Inoltre, la torre pesa 13,7 tonnellate, è alta 2,2 metri e con un diametro di 2,7 metri.

Un morto e un ferito è il bilancio di una presa d'ostaggi in un ristorante nel centro di Charleston in Sud Carolina. Dopo una chiamata al numero di emergenza, è subito scattato l'allarme massimo e sul posto sono accorse numerose forze di polizia. Al momento sono in corso i negoziati con l'uomo.

Comments