Perotti: "Siamo arrabbiati. Tre pali e un rigore non dato"

Adjust Comment Print

La partita si poteva chiudere, poi loro sono bravi, hanno fatto il loro dovere e noi non abbiamo avuto fortuna.

Movimenti per la casa domani in corteo contro gli sgomberi
In quattro anni non ci è stata prospettata nessuna alternativa". Ed il dispositivo di sicurezza ha funzionato a dovere. Sono attese circa 5 mila persone.

Rispondendo ai microfoni di Rai Sport, l'attaccante della Roma Diego Perotti è tornato a parlare dell'episodio che l'ha visto protagonista, con il contatto nell'area dell'Inter con Skriniar su cui i giallorossi hanno a lungo reclamato l'intervento dell'arbitro e del VAR: "Spero che qualcuno esca e dica perché non ha dato il rigore". Posso dire che c'era. Giusto così? Sì e no: lo spirito è questo (tecnologia usata con parsimonia), ma quello di Skriniar sembrava più rigore che "dubbio rigore" e Irrati avrebbe dovuto rivedere l'azione. A Bergamo - ha proseguito - abbiamo giocato male e abbiamo vinto, contro l'Inter è accaduto il contrario. "Ora c'è la sosta e dobbiamo lavorare per fare meglio". L'assurdità è dare il calcio d'angolo.

Comments