Corea del Nord, Trump: "Pronti a usare anche l'arsenale nucleare"

Adjust Comment Print

A opporsi seccamente alla cancellazione del piano e all'espulsione probabile di 800.000 ragazzi la Silicon Valley al grand completo, che ha già rivolto una lettera aperta a Trump chiedendogli di mantenere il programma. "Il programma nucleare della Corea del Nord ha raggiunto una pericolosità senza precedenti - ha spiegato quindi Nikki Haley - e solo le azioni e le sanzioni più forti possono fermare il regime nordcoreano, che sta pregando per fare la guerra".

"La Corea del Nord ha compiuto un imponente test nucleare". "Il nuovo ordigno all'idrogeno", aggiunge, "armerà un supermissile di tipo intercontinentale dopo la riuscita del test di oggi".

Tegola Italia: infortunio per Chiellini, salta Spagna e Israele
Al suo posto nel 3-4-1-2 provato fino a mercoledì sera Ventura potrebbe scegliere Rugani con Bonucci e Barzagli . Così Gian Piero Ventura alla vigilia di Spagna-Italia . "Ha cambiato che abbiamo perso un giocatore importante".

Riunione alla Casa Bianca tra il presidente Usa e i vertici militari.

. Mentre il segretario di Stato Rex Tillerson tesse la sua tela diplomatica dietro le quinte, Trump non nasconde la sua frustrazione nei confronti della Cina e della Corea del Sud, alleato storico degli Stati Uniti, per la gestione della crisi.

Se gli Stati Uniti romperanno le relazioni commerciali con la Cina, la posizione di Donald Trump come presidente è in pericolo, afferma il fondatore di WikiLeaks Julian Assange. Poi c'è l'India, con un 3,5 per cento di export e un 3,1 di import dalla Corea del Nord; gli indiani hanno una bilancia in cui pesano 21 miliardi di importazioni dall'America e 46 e rotti di esportazioni (un altro sbilanciamento a svantaggio americano, ed ecco che il dossier nordcoreano diventa anche un richiamo alla trade-war). Per il presidente si tratta di una decisione difficile, che gli attirerà le critiche anche del suo stesso partito, parte contrario all'abolizione del piano-Obama perchè a decidere dovrebbe essere il Congresso e non il presidente. "La Corea del Sud sta realizzando, io glielo avevo detto che il dialogo non funziona, che la Corea del Nord capisce una cosa sola". Insomma, nonostante il ritorno dei toni simili al "fuoco e fiamme" di qualche settimana fa, la diplomazia giocata anche a suon di minacce economiche sembra per ora la strada più plausibile.

Comments