10 anni fa moriva Luciano Pavarotti

Adjust Comment Print

Sono trascorsi dieci anni da quella mattina del 6 settembre 2007, quando per Luciano Pavarotti il sipario si chiuse per sempre.

Il numero di artisti con cui ha lavorato Luciano Pavarotti e i palcoscenici su cui si è esibito sono innumerevoli. "Quando Pavarotti nacque, Dio baciò le sue corde vocali", scrisse infatti il critico del New York Times, Harold Charles Schonberg.

10 anni fa moriva uno dei più grandi tenori di tutti i tempi, lasciando un vuoto nella musica che risulta incolmabile ancora oggi, tanto che ricordare Luciano Pavarotti non è solo opportuno, ma indubbiamente doveroso.

Usa, lettera di Obama a Trump: consigli e auguri al successore
In Giappone, primo Paese a confermare il test, il premier Shinzo Abe ha definito la mossa "assolutamente inaccettabile". Lo ha detto il segretario alla Difesa, James Mattis .

Placido Domingo e José Carreras tra gli ospiti della serata-evento del 6 settembre a Verona, in ricordo dei Tre tenori.

Alla base di tutto c'era infatti una voce tra le più belle del '900 per il timbro splendido, la ricchezza di armonici, l'estensione, lo squillo e la luminosità degli acuti, caratteristiche abbinate ad una tecnica perfetta e ad una dizione eccezionalmente nitida che gli permisero di primeggiare in un vasto repertorio. I suoi tour lo hanno portato in tutti i Paesi del mondo. Un recital memorabile con i suoi cavalli di battaglia del repertorio cameristico, come l'"Ave Maria" di Schubert e l'"Ultima canzone" di Tosti, e quelli del repertorio operistico come "Una furtiva lacrima" e "Recondita armonia", chiudendo con la bellezza adamantina di un travolgente "Nessun dorma".

Dal 1992 al 2003 Pavarotti ha prodotto un evento speciale nella sua città natale: il concerto Pavarotti & Friends. Inoltre saranno presenti anche Il Volo e il duo di violoncellisti 2Cellos, il compositore Nicola Piovani, Zucchero, Eros Ramazzotti, Giorgia, Fiorella Mannoia, Massimo Ranieri, Nek e, in collegamento esterno, Andrea Bocelli.

Comments