Rai - Rai, Gabanelli si autosospende

Adjust Comment Print

Il rifiuto della giornalista è dettato da varie considerazioni, in particolare, spiega, dal fatto che "non me la sento di mettere la faccia su un prodotto che non firmo (non essendone il direttore responsabile)".

È 'guerra fredda' tra l'ex conduttrice di Report e la TV di Stato: Milena Gabanelli ha rifiutato la condirezione di Rai News propostagli da Viale Mazzini e si è autosospesa dalla Rai 'fino a quando il Cda dell'azienda avrà varato il nuovo piano news e deciso quegli accorpamenti che sarebbero il preludio per il varo di una nuova testata online'.

L'offerta non è affatto piaciuta alla Gabanelli, soprattutto in confronto alla proposta iniziale e cioè rilanciare la parte web della Rai attraverso l'unificazione in un unico sito che avrebbe dovuto avere il nome di Rai24.it. La Gabanelli ha infatti continuato: "Sembrerà strano, ma la Rai, al contrario di tutte le tv del mondo, ha molti telegiornali, ma non ha un portale di news online organizzato in modo da valorizzare il lavoro dei suoi 1600 giornalisti sul web".

Chiesa in lutto: morto il cardinale Caffarra
Il suo episcopato conservatore a Bologna ha diviso la chiesa locale ma tutti gli riconoscono la sincerità delle intenzioni. Le esequie saranno celebrate sabato alle 11 in Cattedrale, dove la salma verrà tumulata nella cripta.

Il quotidiano diretto da Marcio Travaglio disegna anche un retroscena: Gianluca Roselli scrive che "si vocifera di una certa preoccupazione ai vertici del Pd per la nascita di un sito guidato dalla giornalista d'inchiesta" e che "al Nazareno si teme che un Report quotidiano formato web diventi una pericolosa mina vagante nella stagione in cui si voterà per le politiche". In prospettiva, secondo la Gabanelli la Rai dovrebbe avere una vera e propria testata news online che consenta di superare il ritardo accumulato nel tempo sull'informazione digitale rispetto ai diretti competitor. "L'ostacolo è questo: le testate sono troppe (Tg1, Tg2, Tg3, Tgr, Tg Parlamento, Rainews 24, Gr, Rai sport) e finché non se ne accorpa qualcuna non si può varare una nuova testata". Dietro la decisione della giornalista ci sarebbe lo stop del progetto per il quale inizialmente era stata assunta in Rai dall'ex dg Campo Dall'Orto. "Se a quel punto intenderà affidarmi la direzione troverà la mia disponibilità".

A stretto giro di agenzie di stampa, giunge la nota del Consiglio di amministrazione Rai che finge di non capire, e si dichiara sorpreso dalla decisione di Gabanelli. E dopo mesi di analisi nello specifico, il Cda ha proposto alla Gabanelli di "diventare condirettore di una testata di primo piano, di cominciare da subito il lavoro da lei stessa ipotizzato di rilancio dell'offerta on line e di farlo con giornalisti da lei stessa selezionati". A comunicarlo nel corso del cda di ieri il direttore generale Mario Orfeo.

Comments