Benevento vs Torino, le probabili formazioni: Stregoni per la 1° vittoria

Adjust Comment Print

E' proprio il tecnico dei granata il primo a parlare ai microfoni nel post-partita mostrando la sua contentezza per il risultato ottenuto. "Abbiamo rischiato cercando la vittoria, dovevamo essere più equilibrati". "Purtroppo in trasferta facciamo più fatica, spesso non abbiamo la stessa ferocia di quando giochiamo in casa". "Ci godiamo questa vittoria importante, poi inizieremo a preparare tre partite in sette giorni". Sappiamo che è un ottimo portiere, sta facendo quello che mi aspettavo da lui. "Per fortuna ha deciso Iago, quindi bene così". Piano piano arriverà anche con Niang. "Li conosco bene e il Torino è l'ambiente giusto per il salto di qualità, hanno la possibilità di diventare grandissimi giocatori".

Chiesa in lutto: morto il cardinale Caffarra
Il suo episcopato conservatore a Bologna ha diviso la chiesa locale ma tutti gli riconoscono la sincerità delle intenzioni. Le esequie saranno celebrate sabato alle 11 in Cattedrale, dove la salma verrà tumulata nella cripta.

Tre punti in extremis e il Torino può sorridere. "Adesso abbiamo una bella partita da giocare in casa contro la Sampdoria". Quindi non va bene. "Siamo più forti dello scorso anno, abbiamo giovani dal grande potenziale, altri esperti e maturi". E' doloroso, col pari non saremmo stati contenti, perdere fa male. Ora l'ambiente non deve lasciarsi impressionare dalla classifica (prossime due gare contro Napoli e Roma), ma sostenere la squadra che merita gli applausi per come gioca e si impegna: la sfortuna nera che la sta perseguitando dovrà pur finire. Obi, con Acquah in campo al suo posto, il Benevento ci prova dalla distanza con Ciciretti, la replica di Ljajic è troppo debole per creare problemi a Belec, ma sono fiammate di una gara che viaggia su ritmi bassi, complice il campo allentato, anche se la pioggia dopo una ventina di minuti cessa di cadere.

Comments