Lazio, Inzaghi: "Il successo col Milan fortifica le nostre certezze"

Adjust Comment Print

Il tecnico piacentino è intervenuto ai microfoni di Tiki Taka per parlare della sfida col Milan e non solo: "Abbiamo fatto un'ottima partita, il risultato è stato meritato giocando una partita giusta ed interpretata molto bene, è stato un bel risveglio". Siamo agli inizi, ma aver vinto in questo modo con il Milan fa ben sperare. Ci eravamo preparati bene, martedì i nazionali erano rientrati già quasi tutti. Quando ieri mattina avevano detto che la partita era sospesa, mi dispiaceva perché avevamo lavorato molto bene in settimana. Ho sentito dire che il Milan non ha fatto una bella prova, ma è dipeso anche da noi: siamo stati bravi e penso che il risultato sia giusto. Non ci dimentichiamo che il 13 agosto abbiamo battuto la Juventus, questo successo fortifica le nostre certezze.

Pioli, al lavoro ma la Viola ha qualità
Queste le parole del tecnico: "Questa vittoria è frutto del lavoro fatto nell'ultimo periodo, sono soddisfatto dei ragazzi". Ma abbiamo buone qualità, abbiamo preso giocatori con tanta voglia di giocare con la nostra maglia, e di qualità, tecnici.

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, è stato accostato alla Juventus. Per Ciro sono finite le parole - ha precisato Inzaghi - l'anno scorso ero contento che fosse arrivato perché sapevo che ci avrebbe dato una grande mano. Si è messo a totale disposizione dello staff e del gruppo, diventando uno dei leader di questo gruppo. Oltre a tutti i gol, cerca sempre di dare una mano ai compagni. Mio fratello? Ci siamo sentiti, lui era ovviamente combattuto, c'era il suo Milan contro suo fratello. Sono riuscito a veder giocare il suo Venezia, vincendo contro il Bari ha fatto un capolavoro. Milan? Serve un po' di tempo, un po' di rodaggio. Il Milan ha fatto un grandissimo mercato, sono arrivati grandi giocatori in ogni ruolo. Basta vedere la panchina: vedevo scaldarsi Çalhanoğlu, Kalinic, Bonaventura, tutti insieme.

Comments