Ticinonline - Raiola punzecchia: "Non credo al progetto del Milan"

Adjust Comment Print

Parole che sottolineano ulteriormente l'idea di Mino Raiola: la credibilità societaria è pari a zero.

MILAN - "Non ho niente contro Mirabelli e Fassone, ma non credo al loro progetto". Non dico che Mirabelli e Fassone ne siano responsabili ma, oltre all'ad, non vedo nessun altro alla guida della società, sembra che il Milan sia solo Fassone. Sono state fatte promesse che non sono state mantenute. L'agente del portiere rossonero ha parlato a La Domenica Sportiva della situazione del giovane estremo difensore: "Non credo nel progetto del Milan. Insigne potrebbe giocare al Real Madrid, al Barcellona o al Manchester United: è di questo livello qui". "Non nel Barcellona riformato, che sta cambiando".

Buoni pasto: ecco tutte le novità
Inoltre scompare l'obbligo di indicazione del nominativo del titolare, ma rimane l'obbligo della firma al momento della consegna. Per il contenuto: Svolta per i ticket , spesa e ristorante con 8 buoni pasto , confcommercio.it, 8 Settembre 2017 .

Il procuratore ha proseguito: "Ci era stato detto che la fascia da capitano sarebbe stata data a Gianluigi ma così non è stato".

Sul mercato in generale ha poi dichiarato: "Quest'anno il mercato non è stato nulla di speciale. Penso che lo Zinedine Zidane calciatore oggi varrebbe la stessa cifra di Neymar". Mario rimarrà a Nizza altri 3 anni per crescere. La linea del noto procuratore, esternata a più riprese dopo il primo incontro con la nuova dirigenza per discutere del rinnovo, è quella che più rispecchia il suo pensiero, cambiata in corso d'opera solo per volere della famiglia del classe '99, che verso il Milan nutre un debito di riconoscenza per come l'ha valorizzato nell'ultimo biennio. Parole pesanti le sue, ma d'altronde ormai lo conosciamo, Mino non adotta mezzi termini, e a microfoni accesi non si è mai fatto problemi nell'esporre i suoi pensieri.

Comments