M5S, Luigi Di Maio annuncia: "Ho accettato la candidatura a Premier"

Adjust Comment Print

A meno di dieci giorni dall'incoronazione del candidato alla presidenza del Consiglio del MoVimento 5 Stelle che avverrà a Rimini durante l'evento Italia 5 Stelle, l'M5s si dà delle regole per le candidature da presentare entro le ore 12 del 18 settembre, ovvero lunedì prossimo. I malumori e le polemiche non potevano certamente mancare, ma cosa dice il diretto interessato? Le regole per le candidature a premier per il Movimento sono state pubblicate ieri sul blog di Grillo provocando però una serie di mugugni nella base e tra i cosiddetti 'ortodossi' non solo per la novità della candidabilità anche degli indagati ma soprattutto perchè quella di Di Maio, ad ora senza competitor, si presenta come una vittoria stra-annunciata e già scritta (per l'appoggio di Grillo e Casaleggio jr.). Le polemiche interne continuano... L'annuncio è stato dato dal diretto attraverso la sua pagina Facebook, nel quale ha anche citato Ghandi: "Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono".

"Sicuramente resterà come fondatore ma non avrà più quell'immagine che aveva prima - prosegue - Dev'esserci qualcosa di profondo che lo spinge a lasciare, un elemento scatenante che lo ha costretto a ripensare il suo impegno all'interno del movimento". Non sospesa. Di Maio indagato? Non sospesi. Raggi indagata? Per questo abbiamo deciso di entrare nelle istituzioni dall'opposizione per far conoscere al Paese il loro indegno modo di gestire la cosa pubblica. E hanno passato il tempo a deriderci.

Monolith ci parla delle side quest di L'Ombra della Guerra
Ognuna delle side quest sarà incentrata su uno o più personaggi in particolare, come Carnán o Eltariel. Cosa ne dite? Si tratta di una tribù degna di essere aggiunta al vostro arsenale?

Secondo Becchi "un altro problema è che il candidato premier verrà nominato capo politico del M5S: al momento è Beppe Grillo ma se da fine settembre il capo politico dei Cinque Stelle non sarà più Grillo ma Di Maio questa secondo me è una trasformazione notevole". La polemica impazza su Facebook e caso lo solleva il deputato Luigi Gallo con un post sul suo profilo social: "Dal Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo al Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio". "Quando il Movimento 5 Stelle è diventato la prima forza politica del Paese - scrive Di Maio - hanno avuto paura e hanno iniziato a combatterci con tutto il potere mediatico e politico che avevano a disposizione".

Comments