Napoli-Benevento 6-0, derby a senso unico per gli azzurri

Adjust Comment Print

Il Napoli di Sarri stritola il Benevento nel derby del sud, gara a senso unico dominata dai partenopei. Al 27'pt il tris del Napoli: ancora una grandissima giocata dalla sinistra di Insigne che disegna una traiettoria perfetta, si inserisce Mertens sul primo palo e anticipa inesorabilmente Belec.

Il tema della gara non cambia nella ripresa, anche se il piglio del Napoli non è chiaramente quello del primo tempo. Il Benevento è subito in grande difficoltà e, dopo aver rischiato su colpo di testa di Callejon fuori di poco, subisce il 2-0 al 15': meravigliosa la prodezza di Insigne, che raccoglie palla in area, si gira e disegna un destro a giro che lascia di stucco il portiere. E' autore di accelerazioni offensive pericolose e guadagna anche il rigore del 6-0 timbrato dal folletto belga in maglia 14. Il monologo azzurro prosegue.

57′- Esce Insigne ed entra Giaccherini. Il Napoli insiste con la sua formazione titolare, con il tridente leggero, stessa cosa per il Benevento.La squadra di Pavoni invece deve invertite il trend negativo, tre partite e zero punti e, nonostante l'avversario nettamente più forte, appariva deciso a giocarsela e anche l'entusiasmo sugli spalti è alle stelle. Davanti a circa 45 mila spettatori, tra poche ore andrà in scena Napoli-Benevento, che si sfidano per la prima volta in Serie A. L'ultimo confronto tra le due formazioni risale alla stagione 2004/05, quando entrambe le squadre militavano in Serie C. Mertens almeno un penalty avrebbe potuto lasciarglielo. Al 90' è ancora penalty per gli azzurri per fallo di Letizia su Ounas: ancora Mertens dagli undici metri mette in rete il pallone del 6-0. Trova la porta nel gol del raddoppio e va a dare fastidio su tutto il fronte d'attacco rincorrendo il portatore palla ed andando a sporcare il passaggio. Poi serve Mertens. In surplace, ma che classe. I tre attaccanti protagonisti assoluti, entrati in tutti e sei i gol segnati al Benevento. Prova maiuscola inoltre di Mertens, che firma una tripletta. Al 3' progressione del brasiliano Allan, che appoggia su Mertens. Una partita tra Campobasso e Benevento, qualsiasi sport sia, è sempre un match da vivere appieno, seppur amichevole.

Genoa-Lazio 2-3, Immobile lancia Inzaghi in zona Champions
Genova - Trasferta impegnativa per la Lazio , che misura le sue chances, dopo la grandissima prestazione offerta col Milan . Lamanna, Zima, Omeonga , Migliore, Rodriguez, Lazovic, Salcedo, Palladino, Galabinov.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysay, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (28′ st Rog), Jorginho, Hamsik; Callejon (21′ st Ounas), Mertens, Insigne (12′ st Giaccherini). A disposizione: Rafael, Sepe, Mario Rui, Maggio, Maksimovic, Zielinski, Chiriches, Diawara, Milik.

Benevento (4-4-2): Belec 6; Venuti 4,5, Antei 4,5 (32' Letizia 4,5), Lucioni 5, Di Chiara 5; Lombardi 5 (31' st Parigini 5,5), Chibsah 5,5, Viola 5, Lazaar 5,5; Coda 5, Armenteros 4,5 (19' st Cataldi 5). A disp.: Brignoli, Del Pinto, Gyamfi, Memushaj, Kanoute, Puscas, Gravillon, Brignola.

Comments