Caos per 285mila passeggeri di Ryanair

Adjust Comment Print

Ryanair cancella oltre duemila voli per le ferie arretrate degli impiegati.

Alla fine, nella giornata del 15 settembre, è arrivato il comunicato ufficiale che spiega che nelle prossime 6 settimane, quindi fino a fine ottobre 2017, Ryanair cancellerà dai 40 ai 50 voli al giorno, senza indicare quali, e che ai passeggeri coinvolti sarà offerto o un volo alternativo o il rimborso del prezzo pagato. Durante un briefing con la stampa a Bruxelles Brivio ha sottolineato che l'esecutivo Ue si aspetta che Ryanair "rispetti le regole Ue" sui diritti dei passeggeri i cui voli vengono cancellati, che includono sia il rimborso del biglietto sia, in determinate circostanze, un indennizzo in denaro compreso tra i 250 e i 400 euro. "È chiaramente un disagio ma avviene in un contesto in cui gestiamo oltre 2.500 voli ogni giorno: è un disagio abbastanza contenuto anche se questo non cancella gli inconvenienti che abbiamo causato ai viaggiatori". Il vettore a basso costo ha detto che pubblicherà le cancellazioni previste fino a ottobre entro le prossime ore.

Insolito scivolone per una compagnia aerea low-cost di successo come Ryanair, che fra l'altro si è fatta avanti con un'offerta sugli asset di Alitalia. Variabile, quest'ultima che si sarebbe complicata dopo la richiesta dell'Autorità irlandese del volo di allineare il calendario di lavoro a quello gregoriano anziché farlo partire, come ha fatto fino ad ora Ryanair, dal 1 aprile.

Ryanair in una nota ha giustificato la decisione con la necessità di ridurre il monte ferie accumulato dai suoi dipendenti prima della fine dell'anno e di rispettare la puntualità dei suoi voli.

Pitbull azzannano a morte bimba
Così a Flero , in provincia di Brescia, è morta in serata una bambina di poco più di un anno, Victoria. I pitbull della famiglia della bambina avrebbero già in passato aggredito altri cani in paese.

"Risulta di tutta evidenza che ci troviamo di fronte ad una pratica commerciale scorretta sanzionabile dall'Antitrust". Comminare alla Compagnia una multa salata per interruzione del pubblico servizio; pretendere chiarezza sulla situazione operativa dell'azienda; valutare se ricorrano i margini per la sospensione del COA (certificato di operatore aereo).

I diritti del passeggero in caso di cancellazione del volo o di ritardo prolungato sono disciplinati dalla normativa europea [1].

Ma cosa possono fare in concreto i passeggeri interessati dalla cancellazione dei voli? "Ryanair deve assolutamente dare informazioni chiare ed esaustive ai viaggiatori, e disporre i risarcimenti in modo automatico senza alcuna spesa per i consumatori".

Comments