Fiuggi, sarà il "Tajani day" con l'investitura a candidato premier

Adjust Comment Print

Berlusconi ha parlato tantissimo: per quasi un'ora e quaranta minuti. Di sicuro il leader di Forza Italia è pronto alla campagna elettorale: "Non so se la Corte di Strasburgo arriverà in tempo con una sentenza". Nella giornata prima giornata protagonisti sono i ragazzi di Forza Italia Giovani che hanno partecipato attivamente ai tavoli di confronto su vari temi di attualità. "Ci sono immigrati che si ubriacano e dormono fino a mezzogiorno e costringono gli altri abitanti delle case che hanno paura a sprangarsi dentro".

Info - "Dobbiamo dircelo, la Lega è nella coalizione che abbiamo inventato noi". E ancora: Berlusconi ne approfitterà per bacchettare Salvini sulla premiership?

Nel corso del suo intervento sul ruolo delle province, Magliocchetti ha avanzato una richiesta per il Governo centrale: "Lasciare i proventi delle tasse automobilistiche interamente alle province, perché nel sistema attuale soltanto il 3%del totale degli incassi rimane sui territori".

Destacan en jornada de diálogo: Hoy el mundo es Venezuela
Tendrán contacto con la organización de los CLAP, urbanismos de la Gran Misión Vivienda Venezuela (GMVV) y experiencias productivas, así como visitas turísticas.

Il discorso si è concluso con l'enunciazione di un motto quanto mai esplicito: "Solo chi ci crede combatte, solo chi ci crede può vincere". "Arrabbiato? Abbastanza ha detto il Senatur - E' un segnale che devo andarmene via.". E' proprio questo il punto in cui l'intransigenza anti-europea di Matteo Salvini potrebbe scontrarsi con il credo e l'ideale di Forza Italia: limare un dettaglio - evidentemente non da poco - legato all'atteggiamento più o meno morbido da assumere nei confronti di Bruxelles sarà la seconda più grande sfida da affrontare prima di poter procedere in una qualsivoglia direzione. "In democrazia sono i cittadini che decidono chi fa cosa" risponde Matteo Salvini in una diretta a Radio Padania.

In Sicilia prevediamo una grande vittoria "Prevediamo una grande vittoria del centrodestra in Sicilia", ha affermato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, alla kermesse Ppe di Fiuggi. Il secondo messaggio di Berlusconi e' rivolto all'esterno: agli elettori, che sprona a non credere alle sirene grilline, e al Movimento fondato da Beppe Grillo: "I partiti populisti, che però io preferirei chiamare ribellisti, non hanno vinto da nessuna parte, certe volte hanno avuto un certo peso ma non hanno vinto". Amerigo D'Annolfo delegato alla sicurezza precisa:"la convention indica la nostra vicinanza e attenzione ai problemi del paese e della gente, che oggi sta riscoprendo di nuovo fiducia nella politica e in Forza Italia". "Ma racconta balle, non mi aspetto niente da uno che tradisce il Nord". Non dimenticando di ribadire la sua tesi dei "colpi di Stato" ("cinque ne abbiamo subiti") in chiaro riferimento anche alle fresche lamentele complottiste di Renzi sull'affaire Consip.

Comments