Milan, Montella: "Ora dobbiamo pensare alla prossima gara"

Adjust Comment Print

Come si dice, troppa grazia. "Io scelgo gli attaccanti in base alle caratteristiche e alla condizione fisica". Serve freschezza, soprattutto tra gli attaccanti.

A cinquant'anni Semplici è stato allievo di Montella, 43. E se il portoghese sta crescendo, anche gli altri interpreti d'attacco scalpitano: "Giocheremo con due punte, vere, una soltanto o forse anche nessuna". Il successo contro la Spal è prezioso, perché permette al Milan di scavalcare la Lazio, piazzarsi al quarto posto e non perdere terreno da Juventus, Napoli e Inter. Abbiamo tanti giocatori ancora da scoprire. Quali margini di crescita ha in quel ruolo? "Credo in ogni caso che saremo destinati a crescere sempre di più e la mia testa è alla prossima trasferta di Genova, una sfida difficilissima".

SUSO E BONUCCI -"Non sono problemi".

André Silva titolare? Cosa gli manca per prendersi stabilmente una maglia da titolare?

ASSETTO DEFINITIVO - "Non ci potrà essere, durante l'annata ci sarà bisogno di tutto. Vedo che in questo deve ancora crescere". "Conosciamo tutti le sue qualità".

Oposición venezolana culpa al gobierno de la muerte de un concejal encarcelado
El TSJ llamó a la dirigencia política a abstenerse de emitir informaciones "con el único objetivo de causar alarma en la población".

"La squadra mi è piaciuta". Escludendo la partita di Roma non ho mai trovato una prestazione insufficiente dal punto di vista difensivo.

LA DIFESA - "Non sono preoccupato dal subire gol da tre gare consecutive". Nel post partita l'allenatore rossonero ha commentato così a Milan Channel la decisione di mandare loro dagli 11 metri: "Prima della partita avevo designato loro come due rigoristi. Rispetto quanto detto da Boban".

"Mi ci rivedo nelle movenze, lo conosco da quando giocava in Argentina. Lo conosco da quando giocava in Argentina: Lo Monaco mi disse che aveva visto un giocatore simile a me, gli dissi di comprarlo ma alla fine lo prese il Palermo".

Veniamo alla Spal. Squadra insidiosa che non rinuncia a giocare.

L'allenatore del Milan sul collega Semplici: "Con Leonardo ho un rapporto splendido". Sono davvero contento per il mio gol e per quello di Kessié. Suso è un giocatore importantissimo, ora abbiamo letto tutti che ha rinnovato, sono certo che è più sereno e più contento. "Gli aspetti positivi sono molti, a cominciare dal fatto che siamo sempre stati in partita". "E' una squadra molto organizzata". E' una squadra completa nella sua dimensione. Bisognerà essere pronti mentalmente, capire il tipo di partita e non avere alcun tipo di frenesia.

Comments