Derby senza storia, Juve troppo forte: Toro ko 4-0

Adjust Comment Print

Alla vigilia del derby della Mole ecco le parole, rilasciate a La Stampa, del bosniaco, con un pensiero chiaro sulla cavalcata della Juventus verso lo Scudetto. Non c'è più molto da dire per quanto riguarda il punteggio ma tanto per la voglia di alcuni singoli bianconeri, come Federico Bernardeschi al quale Allegri stavolta dà mezz'ora e lui si presenta con un potente mancino da fuori respinto coi pugni da Sirigu, che un minuto dopo salva di piede in qualche modo su colpo di testa a botta sicura di Benatia, innescato al limite dell'area piccola da un cross di un sontuoso Douglas Costa. Cosa ho imparato alla Juve? E lo farà. 100 milioni per Belotti? "Mi basta vincere senza subire gol".

In vista della partita di sabato la formazione granata dovrà migliorare sotto diversi aspetti, a Udine infatti, nonostante la vittoria, non tutto ha funzionato alla perfezione: in difesa si sono commesse alcune ingenuità che, se ripetute, allo Stadium potrebbe essere pagate ad un prezzo maggiore. È vero che il mercato è decollato, ma cento milioni sono tanti.

M5S, Di Maio sarà il candidato premier Grillo: "Non uscirò dai Movimento"
Poi ha parlato della paura: "Ci siamo fatti le nostre catene come dentro la caverna di Platone. Ha continuato: "Dovrete preoccuparvi quando cominceranno a parlare bene di noi".

"Perché è un giocatore straordinario e io lo sosterrò, sempre: se tutti ti stanno dietro, significa che sei importante". La regola è che ognuno le tira dal proprio lato, anche se non puoi mai sapere quante ne capiteranno da un lato e quante dall'altro.

SCUDETTO - "La differenza rispetto alle altre squadre è nella fame, nella voglia e nella volontà di andare oltre per vincere". Quest'anno, dopo le prime sei giornate, la Joya è già a quota dieci.

Comments