In piazza a Firenze gli anti Brexit

Adjust Comment Print

Al termine del discorso, la May ha risposto ad alcune domande.

Nessun problema di ordine pubblico per la visita di Theresa May a Firenze: la premier britannica è arrivata alla ex caserma dei Carabinieri di piazza Stazione alle 14.30, ripartendo poi dall'aeroporto di Peretola intorno alle 18.

"Firenze città europea del dialogo e capitale della cultura dà il benvenuto al primo ministro britannico Theresa May che ha scelto il cuore storico dell " Europa per il suo importante discorso", si legge nel post di Nardella accompagnato dalla foto della bandiera con le stelle su sfondo blu simbolo dell'Unione Europea. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all'uso delle informazioni ivi riportate. Lo ha detto la premier Theresa May nel suo discorso sulla Brexit a Firenze. Quindi, l'ultima proposta del governo May è di mantenere la Corte Europea fuori dalla Gran Bretagna, ma fare sì che i giudici inglesi tengano conto delle sentenze europee quando vengono giudicati cittadini ieuropei.

"Non voglio che i nostri partner abbiano paura di ricevere meno e pagare di più, rispetteremo le nostre promesse del periodo in cui eravamo nella Ue".

Allegri: "Vincere non è la normalità, è straordinario. Higuain? Si sbloccherà"
Massimiliano Allegri nella classica conferenza stampa della vigilia ha subito evidenziato il valore della squadra di Mihajlovic . Quindi ha una rosa che quest'anno puo' ambire ad arrivare nelle prime sei posizioni e andare in Europa".

"Ci associamo alle parole del presidente di Together Forward e British in Italy"- dicono i consiglieri di SI e FRS-" affinché tutti i diritti acquisiti dei cittadini europei nel Regno Unito e dei cittadini britannici nella UE, siano essi civili o sociali o politici, vengano mantenuti e protetti anche dopo la Brexit. "Questo è stato e rimane uno dei miei primi obiettivi in questa negoziazione per assicurare che voi possiate continuare a vivere la tua vita come prima".

"Il Regno Unito e l'Europa devono prosperare insieme, è una partnership preziosa" ha affermato la premier britannica.

E' vero che "durante tutti gli anni della nostra partecipazione, il Regno Unito non si è mai sentito completamente a casa in seno all'Unione europea", ha ammesso May, ma è altrettanto vero che il Regno Unito "non abbandonerà la sua alleanza con i Paesi membri", specie di fronte ai temi della sicurezza, garantendo "impegno comune per la democrazia, i diritti umani, la difesa".

La May si è detta ottimista: "Abbiamo deciso di lasciare l'Ue, ma intendiamo restare partner dei Paesi europei, dall'economia, alla lotta contro il terrorismo, all'emergenza immigrazione". Ovviamente un accordo del genere è negli interessi del Regno Unito, ma rimane da vedere se l'Europa accoglierà una richiesta del genere. Ha assicurato: "E la Gran Bretagna sta collaborando attivamente".

Comments