Amatrice: mai pervenuto il denaro ricavato dagli sms solidali

Adjust Comment Print

Il Dipartimento della Protezione Civile, rispetto all'utilizzo delle donazioni raccolte attraverso il numero solidale 45500, sottolinea che nessun euro donato dagli italiani è "sparito".

"Io penso che tutte le persone che hanno versato due euro con gli sms l'abbiano fatto per Amatrice, per Norcia, per Arquata...per tutti quei comuni che il 24 agosto hanno subito il dramma" - dichiara il sindaco.

Il sindaco sarà convocato nei prossimi giorni dai magistrati che apriranno un fascicolo contro ignoti e avvieranno indagini specifiche sugli sms solidali.

Parole dure come pietre che devono far riflettere i cittadini ma soprattutto la classe politica che fino ad ora non ha dato una buona prova di sé. "Voglio solo dire che in merito al denaro destinato alle popolazioni colpite dal sisma che ha ucciso quasi 300 persone, è stata fatta una scelta scellerata che ha totalmente escluso la popolazione e la volontà degli italiani". "Non è stata un'operazione di grande trasparenza".

Roma-Udinese 3-1, Dzeko ed El Sharaawy firmano il poker di Di Francesco
SECONDO TEMPO - Nella ripresa l'Udinese sembra più determinata e in alcune situazioni va vicinissima alla rete della bandiera. Di Francesco reagisce mandando dentro, al posto dell'osannato Dzeko , Defrel che sbaglia di poco l'occasione per il 4-0.

La replica arriva dalla Protezione civile.

"Lì è stato fatto un grande sbaglio".

E gli sms non sono l'unica beffa che le vittime del terremoto devono sopportare. Lo chiede il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi che dal palco di Atreju, la festa di Fratelli d'Italia, denuncia la mancata assegnazione dei fondi.

L'elenco "dei progetti approvati nella seduta del 17 luglio scorso dal Comitato dei Garanti - che ha il compito di garantire la gestione trasparente delle risorse, nel rispetto dei principi di efficacia ed economicità - è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile all'indirizzo http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_new.wp?contentId=NEW64920 insieme a tutte le informazioni sul funzionamento del numero solidale 45500". Così in una nota l'Ufficio speciale ricostruzione (Usr) del Lazio.

Comments