Spal 3-2: la squadra di Sarri resta a punteggio pieno

Adjust Comment Print

Partita durissima per gli azzurri che sono riusciti ad avere la meglio su una Spal ben messa in campo e determinata a fare risultato.

Spal che ha rallentato la marcia dopo l'ottima partenza di campionato, Napoli che corre a mille all'ora sull'onda dell'entusiasmo: cinque vittorie su altrettante gare disputate nell'attuale edizione della Serie A, l'obiettivo è quello di proseguire sul sentiero intrapreso nel faccia a faccia con la storica rivale Juventus, questa sera impegnata nel delicato derby della Mole con il Torino di Mihajlovic. Il croato, sempre positivo quando entra in campo, merita una chance dal primo minuto. Questione di testa, ma anche di uomini. 1-1 che resiste fino al 45' soprattutto per merito della Spal, brava a chiudere le linee di passaggio alla squadra di Sarri e a disinnescare le folate offensive di Mertens e Callejon.

MERTENS 5,5 - Anche a Ferrara sembra Maradona, ma il fratello Hugo. Difatti, alla prima occasione sono proprio i ferraresi a trovare l'inatteso gol del vantaggi: sponda di Antenucci per Schiattarella, originario di Mugnano di Napoli, che con un destro radente dal limite dell'area trova l'angolino alla destra di Reina. Obiettivi opposti quindi per due squadre accomunate in estate anche da un obiettivo di calciomercato.

Il Bologna vince 1-0 in casa del Sassuolo
La partita è più viva, Bucchi prova a ravvivarla ancora di più con Sensi al posto di Duncan . Il Bologna? Si vede allo scadere con una conclusione di Verdi di sinistro deviata in corner.

La ripresa non è tanto diversa dalla prima frazione. Quando imposta lo fa male ed il filtro davanti alla difesa funzione poco. Il giocatore più in forma del centrocampo, come ribadiamo da diverse settimane, cambia pelle agli azzurri. Ma la reazione degli azzurri è stata rabbiosa e Ghoulam (37′) ha firmato il definitivo sorpasso: segnando di destro il gol della sofferta vittoria dopo una stupenda progressione. Ma neanche il tempo di esultare per gli emiliani che Lorenzo Insigne ha realizzato il gol del pareggio dopo nemmeno un minuto di gioco.

46′ Il direttore di gara fischia la fine della partita. Taglio diagonale in mezzo ai due difensori, tempo perfetto per ricevere il cross dal fondo e palla in rete. Al 33' Viviani concretizza una punizione da limite facendo infilare la palla alla sinistra di Reina, non esente da colpe perché si fa beffare sul suo palo. "Oggi non c'era nessuno sottotono, hanno dato tutti il 110%". La seconda verità, purtroppo, coinvolge ancora una volta Reina. Gol, spettacolo e risultati: per un Napoli da record. Una mentalità vincente che gli permette di tirar fuori il coniglio dal cilindro, anche in serate apparentemente storte. Complice la proprietà "transitiva", le tifoserie di Napoli e Spal sono in buoni rapporti. Altro 'peso' per Sarri porta il nome di Milik, per ragioni diverse: il polacco, in fase di recupero, ha subito l'ennesimo infortunio al ginocchio che lo costringerà a rifare tutto da capo. E onestamente tutti i gol del Napoli di questo inizio campionato sono a carico suo. Si ricorda che l'afflusso dei tifosi locali allo stadio - siano essi a piedi, in bicicletta o in auto - dovrà avvenire esclusivamente dal lato viale IV Novembre, ovvero sfruttando le vie Ortigara, Fortezza o Paolo V, poiché il transito sarà inibito già dalle intersezioni corso Isonzo/corso Piave, corso Isonzo/via Cassoli e corso Isonzo/via Monte Nero.

Comments