Campagna Nastro Rosa 2017

Adjust Comment Print

In particolare, in segno di adesione, i sindaci dei Comuni pontini sono chiamati ad illuminare di rosa - colore simbolo della lotta contro il tumore al seno - edifici, piazze, monumenti, fontane e qualsiasi altro elemento artistico e culturale che faccia parte del patrimonio storico delle città da loro amministrate.

Tale campagna è riconosciuta in tutto il mondo e associata alla campagna internazionale "Breast Cancer Awareness Month". Per tutto il mese di ottobre saranno assicurate informazioni, consulenze, visite senologiche gratuite ed esami strumentali per la diagnosi precoce.

È proprio grazie a questo che, fortunatamente, la percentuale di guarigione del cancro alla mammella è salita al 90%.

Quest'anno la manifestazione ha una testimonial molto conosciuta nel mondo dello spettacolo, una bellissima giovane donna, modella, conduttrice affermata, moglie e mamma.

Macron alla Sorbona: "Una procura europea antiterrorismo"
Bisogna accogliere chi ha diritto e integrarlo, e rimandare indietro rapidamente chi non ha diritto a entrare in Europa. Tanto più che l'Italia, il cui ruolo in Europa non è da sottovalutare, la spinta anti-euro non ha mai perso mordente.

Un Nastro Rosa per la prevenzione del cancro al seno.

Il messaggio promozionale è chiaro e d'impatto attraverso l'hashtag #METTILOKO e spinge tutte le donne dopo i 35 anni che abbiano un seno naturale, o che abbiano subito degli interventi di chirurgia estetica, a fare della prevenzione uno stile di vita e il proprio vessillo. Schittulli - abbiamo deciso di rilanciare la "Consulta Nazionale Femminile LILT", un collegio composto esclusivamente da donne, che avrà il compito di supportare e stimolare il Consiglio Direttivo Nazionale sulle politiche di genere da adottare nei confronti delle patologie tumorali che possono colpire la donna, con l'obiettivo di migliorare ulteriormente quello che facciamo per aiutare tutte le donne a mettere "KO il tumore!"

Prima si visionare le maggiori cause si tumore al seno, consigliamo di approfondire questi argomenti su benesseredonna.com.

Comments