Crollo blucerchiato al Friuli: l'Udinese vince 4-0 con doppietta di Maxi Lopez

Adjust Comment Print

La Sampdoria si ferma dopo molti risultati positivi, l'Udinese risorge.

La settima giornata di campionato si apre alle ore 18 con la sfida tra Udinese e Sampdoria.

Dopo una sconfitta del genere il mister però non vuole che si parlo di obiettivi: "No, mi aspettavo quesa domanda, mi fa incazzare perchè hai ragione tu, abbiamo perso un occasione per smentire che siamo la Sampdoria dell'anno scorso".

La migliore partita in Serie A per Rodrigo De Paul.

Tragedia dall'Italia, dopo una lite uccide il marito a colpi di mattarello
E' al Nord , specialmente in Lombardia, dove si verificano maggiormente le liti tra le mura domestiche che finiscono in tragedia. La vittima è Enzo Canacci , un personaggio amato in città, per anni presidente dell'Avis , da anni gravemente malato .

Nella ripresa l'Udinese si conferma più in palla ed ha subito l'occasione del raddoppio al 54′. L'espulsione a fine primo tempo di Barreto ha senza dubbio condizionato la prestazione della squadra di Giampaolo.

Gol su calcio di rigore, gol su azione con assist di Lasagna. È stata una settimana che ci voleva, ci ha insegnato parecchie cose.

Solo la Fiorentina ha una percentuale peggiore di duelli vinti sul totale degli ingaggiati rispetto all'Udinese (45.6% vs 46.3%). Due minuti più tardi l'Udinese trova il 3-0 con un dolce pallonetto di Maxi Lopez. Un match vinto con merito, ma di rigore: tre delle quattro reti sono venute da massima punizione; la prima, decisiva nell'economia dell'incontro, frutto di una follia dell'estremo blucerchiato Puggioni. Nella partita dei tanti ex invisibili Fabio Quagliarella e Duván Zapata (entrambi sostituiti) mentre brilla Maxi López, autore di una doppietta che vale i suoi primi gol in bianconero. Nel recupero arriva anche il poker sempre dal dischetto, questa volta a segnare è Fofana. In classifica, la squadra di Delneri sale a 6 punti, quella di Giampaolo, al primo stop in campionato, resta a quota 11.

Inizio di partita equilibrato con nessuna delle due squadre che crea grandi problemi ai portieri avversari. Sapeva, l'allenatore, che in caso di pareggio o di sconfitta sarebbe stato esonerato e infatti si era accordato con i magazzinieri: sarebbe passato la sera stessa dal Mugnaini, insieme al suo staff (il suo vice era Francesco Conti, oggi vice di Giampaolo), per liberare l'armadietto.

Comments