Napoli, Hamsik: "Contento di essere qui, è la mia seconda casa"

Adjust Comment Print

Ecco le parole del capitano: "Napoli è la mia vita, non ho mai avvertito necessità di cambiare". Sono contento di questa scelta, voglio proseguire qui. Ma la strada è difficile e lunga. Parla sempre di migliorare e di vincere. Sappiamo che questa è la stagione giusta per poter vincere qualcosa di molto importante. "Ci stiamo provando, il nostro inizio di campionato è la dimostrazione che siamo molto determinati". Non mi da fastidio che parli di me.

Il periodo che ha visto più in dubbio la permanenza del centrocampista sotto l'ombra del Vesuvio è stato senza dubbio quello sotto la gestione di Mino Raiola, il manager numero 1 in trasferimenti milionari che cercò in tutti i modi di convincere "Marekiaro", tanto da portarlo alla decisione di allontanarlo e disdire la sua procura. "Mica sono tanti i vulcani in Europa.".

"Record di gol? Diego è un Dio, l'idea di superarlo in classifica regala una bella sensazione".

Macron alla Sorbona: "Una procura europea antiterrorismo"
Bisogna accogliere chi ha diritto e integrarlo, e rimandare indietro rapidamente chi non ha diritto a entrare in Europa. Tanto più che l'Italia, il cui ruolo in Europa non è da sottovalutare, la spinta anti-euro non ha mai perso mordente.

"La squadra non ha bisogno dei miei gol e questo è un sollievo". Sicuramente mi pesano di più i cambi. Ma di uscire non piace a nessuno.

Lascia qui il tuo commento! Resto per ore ad ammirare i suoi gesti, a studiare i suoi movimenti.”.

Comments