Roma, bocciato il bilancio della giunta Raggi: "Non è verificato"

Adjust Comment Print

Come ogni anno la Giunta ha approvato la delibera - che nei prossimi giorni passerà all'esame del Consiglio Comunale - con i conti dell'Amministrazione comprensivi degli enti, aziende, società controllate e partecipate: Fondazione Milano-scuole civiche, Fondazione Teatro alla Scala, Atm, MM, Milano Ristorazione, Sogemi, Milanosport e Amat. E non si fara' fermare da chi approfitta del suo ruolo tecnico per esprimere giudizi politici che non gli competono.

Dopo aver bocciato il previsionale 2016, ora i tecnici hanno dato parere favorevole con osservazioni all'assestamento di bilancio in discussione in Aula Giulio Cesare, segnalando appunto più di qualche criticità: "la mancata approvazione dei bilanci da parte di alcune società partecipate che determina ulteriore incertezza negli equilibri di bilancio di Roma Capitale".

"L'assessore al Bilancio, Gianni Lemmetti, dovrà adesso rimettere mano ai conti di Roma e delle sue partecipate". Il testo annovera anche i conti in rosso di Atac e anche il bilancio di Ama.

Il bilancio consolidato può essere definito come strumento per la conoscenza e l'elaborazione di informazioni e di risultati finalizzato a orientare la pianificazione e la programmazione dell'Ente. "Un parere non richiesto, visto che la normativa prevede che sul consolidato i revisori rilascino solo una relazione". Per il neo-assessore al Bilancio, quindi, "giunta e maggioranza M5S andranno avanti compatti nel dare via libera al bilancio consolidato entro la scadenza di legge del 30 settembre". Ancora una volta l'organo di revisione utilizza la valutazione di un documento contabile del Comune per ritagliarsi uno scampolo di protagonismo che esula dal suo ruolo istituzionale. Se i revisori vogliono fare politica "devono candidarsi e ottenere il consenso dei cittadini".

Washington svuota l'ambasciata Usa a Cuba
Almeno due dipendenti dell'ambasciata canadese infatti hanno riportato le medesime ferite dei loro colleghi statunitensi. Rimarrà a L'Avana soltanto il "personale d'emergenza", mentre gli altri diplomatici verranno al più presto rimpatriati.

Incredibile ma vero. Eppure quando Virginia Raggi sedeva sui banchi dell'opposizione e l'Oref richiamava l'Amministrazione Marino, l'allora consigliera grillina interveniva in aula dicendo: "Sarebbe meglio ascoltare le riserve e le eccezioni formulate dall'Oref e correggere un po' il tiro: cosa che non fate mai".

Per i revisori dell'Oref "le risultanze esposte nel bilancio non rappresentano in modo veritiero e corretto la reale consistenza economica, patrimoniale e finanziaria di Roma Capitale".

Si è aperta ugualmente nel primo pomeriggio la seduta odierna dell'Assemblea capitolina con all'ordine dei lavori l'approvazione del bilancio consolidato del Campidoglio, sul quale pesa il parere non favorevole dell'OREF comunicato in mattinata.

Comments