Serie A, doppio Brozovic e tanta sofferenza: Inter espugna Benevento

Adjust Comment Print

ARBITRO: Doveri di Roma 7. Gli stregoni, domenica scorsa hanno fallito una delle prime sfide salvezza, quella contro il Crotone, che è riuscito a spuntarla in casa per 2-0 contro i campani e contribuito a rendere ancora più negativa la situazione. 180 secondi e Brozovic raddoppia su punizione punendo il portiere ex Inter sul suo palo. Al 19' un'intuizione di Candreva sull'out di sinistra imbecca il perfetto inserimento del numero 77 nerazzurro, che di testa trafigge Vid Belec. Indigesta per il Torino l'altra compagine di Verona, l'Hellas: in Piemonte i ragazzi di Pecchia partono meglio dei locali, ma è il Torino a trovare il vantaggio grazie al gol di Iago Falque bravo a tramutare in gol un'assistenza di Ansaldi, prima che Niang si scrolli di dosso le critiche degli ultimi giorni trovando la rete del 2-0 dopo un bello spunto individuale. Al 28' D'Alessandro sfiora la rete con un diagonale che, sfiorato da Handanovic, termina in corner.

Quel che è certo è che, almeno per un pomeriggio, finalmente Brozovic è tornato Epic. Ancora un'occasione per Perisic: da solo in area prova a colpire di punta ma si immola Djimsiti.

I giallorossi nella ripresa aggrediscono l'Inter che, invece è compassata.

Un cellulare nella casa del Grande Fratello VIP: la denuncia di Striscia
Nello specifico avevano già destato perplessità alcuni movimenti strani di concorrenti in gara e strane interferenze simili a quelle causate da telefonini.

Il tutto a discapito di Joao Mario, apparso si in grado di fare bene, soprattutto a gara in corso, ma troppo poco incisivo sotto porta. L'Inter risponderà con il modulo 4-2-3-1: tra i pali Handanovic, al centro della difesa Skriniar e Miranda, terzini D'Ambrosio a destra e Dalbert sul lato mancino. All'82' Costa calcola male il tempo dell'intervento, la palla passa e raggiunge Icardi ma la conclusione è debole e Belec blocca. Un Icardi non pervenuto e un Perisic meno brillante del solito non hanno condotto l'Inter a cercare quantomeno il tris, per chiudere definitivamente il match. A disposizione: Brignoli, Del Pinto, Coda, Di Chiara, Gyamfi, Gravillon, Armenteros, Puscas. A disposizione: Padelli, Berni, Gagliardini, Joao Mario, Ranocchia, Karamoh, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti.

Assistenti: sig. Pasquale De Meo di Foggia e sig. Al 42' però D'Alessandro, su assist di Iemmello, accorcia le distanze firmando il primo storico gol in casa del Benevento in Serie A e il secondo in assoluto dopo quello di Ciciretti alla Samp nella prima giornata.

NOTE: Ammoniti: Borja Valero (I), Miranda (I), Vecino (I), Costa (B), Lombardi (B).

Comments