Andrea Pirlo lascia il calcio: "Alla mia età ci sta"

Adjust Comment Print

L'ex calciatore di Inter, Milan e Juventus si è soffermato sul difficile momento vissuto dalla Nazionale, qualificata ufficialmente al playoff delle qualificazioni mondiali, tutt'altro che convincente: "Era importante fare risultato con la Macedonia e si palpava la tensione".

Non mollano Alberto Gilardino (35) che da poco ha firmato per lo Spezia e ha esordito nell'anticipo di ieri perso a Cesena, e Cristian Zaccardo (35) che ha trovato un posto nei maltesi dell'Hamrun Spartans grazie all'annuncio pubblicato su Linkedin, social network dedicato alle professioni che ha più di 500 milioni di utenti.

Il calcio italiano in lutto, si è spento Aldo Biscardi
Il conduttore, infatti, ha vinto tantissimi riconoscimenti e ha intervistato grandi nomi della politica italiana e della cultura. E' del 1980 l'ideazione de " Il processo del lunedì " che viene considerato il primo talk show sul mondo del pallone.

"Ti rendi conto da solo che è arrivato il momento". Alla mia età ci sta di dire basta, non puoi andare avanti fino a 50 anni. Rientrerò in Italia già a dicembre. Qualcuno lo vede a fare l'apprendista allenatore con il maestro Antonio Conte: "Se ne dicono di cose". Non è detto che siccome sei stato un buon giocatore puoi farlo. "A me non è ancora scattata", ha spiegato. Calcio italiano in crisi? Ci vorrà tempo, bisogna sperare che questi ragazzi pian piano si trasformino in campioni. Pirlo, ha sempre trasmesso grande tranquillità, probabilmente figlia della grande consapevolezza dei propri mezzi, ma per battere Barthez con gli occhi del mondo addosso scelse la soluzione più semplice: la conclusione centrale. "E' piena di bravi giocatori, vincerà il campionato e andrà lontano in Europa".

Comments