Napoli, donna uccisa in casa. Nipote fermato mentre fuggiva sui tetti

Adjust Comment Print

La tragedia si è consumata in un appartamento di Ponticelli a Napoli. Intervenuti i carabinieri che hanno in breve tempo bloccato l'uomo, 39enne, ai domiciliari per reati contro il patrimonio.

Al '112´ era giunta una segnalazione di una donna ferita all'interno della propria abitazione in Via Botteghelle nella zona periferica della città.

Napoli, Insigne: "Bocciato da Inter e Torino per la mia altezza"
Insigne pronto per il 3-4-3. "Ho sempre dato la mia disponibilità a giocare con qualsiasi modulo, l'importante è dare tutto". Le sconfitte aiutano a crescere e sono sicuro che ci ha fatto bene quella sconfitta, tra virgolette.

Una donna di 61 anni è stata uccisa a coltellate, secondo quanto si apprende, dopo una lite familiare con il nipote.

Ad intervenire alcuni parenti che hanno allertato i Carabinieri, i quali hanno fermato l'uomo fuggito sui tetti. Il 39enne, già noto alle forze dell'ordine, dovrà ora rispondere di accuse pesantissime, ovvero omicidio e tentato omicidio, ma anche di porto abusivo di arma da taglio, evasione dagli arresti domiciliari (per reati contro il patrimonio) e detenzione di cocaina. I militari sono riusciti a bloccarlo sul tetto di un palazzo a poca distanza dal tragico delitto. La 61enne è morta durante il tragitto verso l'ospedale; è stata colpita al capo, al volto, al torace e alle braccia. In possesso di circa 1900 euro in contanti e 4 grammi di cocaina, il sospettato - sottoposto ad esami tossicologici - non ha risposto ai militari. L'altra donna ferita, Maria 71 anni, è attualmente ricoverata nell'ospedale di Villa Betania, ha riportato diverse ferite da arma da taglio, ma non è in pericolo di vita.

Comments