Napoli, donna uccisa in casa. Nipote fermato mentre fuggiva sui tetti

Adjust Comment Print

La tragedia si è consumata in un appartamento di Ponticelli a Napoli. Intervenuti i carabinieri che hanno in breve tempo bloccato l'uomo, 39enne, ai domiciliari per reati contro il patrimonio.

Al '112´ era giunta una segnalazione di una donna ferita all'interno della propria abitazione in Via Botteghelle nella zona periferica della città.

Investire nel Forex con meno rischi
Questi tipi di manovre finanziarie sono molto comuni tra uomini e donne d'affari che cercano di moltiplicare i loro soldi. A seconda della tua situazione finanziaria e della tua età, c'è una vasta gamma di opzioni per te.

Una donna di 61 anni è stata uccisa a coltellate, secondo quanto si apprende, dopo una lite familiare con il nipote.

Ad intervenire alcuni parenti che hanno allertato i Carabinieri, i quali hanno fermato l'uomo fuggito sui tetti. Il 39enne, già noto alle forze dell'ordine, dovrà ora rispondere di accuse pesantissime, ovvero omicidio e tentato omicidio, ma anche di porto abusivo di arma da taglio, evasione dagli arresti domiciliari (per reati contro il patrimonio) e detenzione di cocaina. I militari sono riusciti a bloccarlo sul tetto di un palazzo a poca distanza dal tragico delitto. La 61enne è morta durante il tragitto verso l'ospedale; è stata colpita al capo, al volto, al torace e alle braccia. In possesso di circa 1900 euro in contanti e 4 grammi di cocaina, il sospettato - sottoposto ad esami tossicologici - non ha risposto ai militari. L'altra donna ferita, Maria 71 anni, è attualmente ricoverata nell'ospedale di Villa Betania, ha riportato diverse ferite da arma da taglio, ma non è in pericolo di vita.

Comments