Napoli, Sarri fa il pompiere: "Juventus ancora favorita, non dobbiamo essere presuntuosi"

Adjust Comment Print

L'allenatore degli azzurri ha ribadito: "La Juve attuale è la più forte degli ultimi 7-8 anni, resta la favorita".

Lottava giornata del campionato di Serie A, che vedrà come posticipo il derby Inter-Milan, si aprirà con un match di cartello come Juventus-Lazio, ma il sabato è in programma anche unaltra sfida da leccarsi i baffi: Roma-Napoli. "Non siamo l'anti-Juve, loro sono di un altro livello". Un nuovo patto di amicizia e lealtà che rispetti gli interessi di tutti, e non pregiudichi il futuro del Napoli. La conferma è arrivata proprio dalle parole di Sarri alla Gazzetta Dello Sport: "Ci sarà ancora Napoli nel suo futuro?". Ora è l'ultimo dei miei pensieri e sto bene qui. Mi sento legatissimo alla città e a questo gruppo, poi so che le cose ad un certo punto finiscono in maniera naturale. Alla base di tutto, ci sarebbe una vecchio strappo mai totalmente ricucito: quello avvenuto la sera di Madrid, con le dichiarazioni inaspettate del presidente De Laurentiis dopo la sconfitta col Real Madrid malgrado un'ottima prestazione. C'è stato un ripensamento, cosa che ignoravo, credo che nella gara contro la Lazio a Roma l'Osservatorio abbia avuto da ridire sul comportamento dei tifosi partenopei venuti all'Olimpico. Per me questo e' importante, spero che lo stia ripagando. Poi c'è una clausola che può essere esercitata bilateralmente, quindi sia io che la società potremmo avere delle alternative. I movimenti sono simili, ma attacca e difende in modo diverso rispetto a Barcellona. Sarà un'emozione trovarmelo di fronte in Champions League. Il suo stile di gioco, costantemente in evoluzione, ha rivoluzionato quest'epoca calcistica. "Contro il Manchester?Fare punti nel doppio scontro contro il Manchester City potrebbe fare la differenza in questo girone".

Liceo Virgilio di Roma, crolla parte del solaio
Sul posto i Carabinieri e i Vigili Fuoco per capire cause e verificare stabilità. Crolla il tetto del liceo classico Virgilio di Roma , in via Giulia.

" Non saprei, il calcio l'ho sempre inteso così, poi nel corso degli anni possono anche cambiare certe idee. Esiste infatti una clausola bilaterale tra me ed il club, ma ora non voglio pensarci".

Aurelio De Laurentiis, premiato a Firenze al Festival del Calcio, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium. Segni, ma non sai se puoi esultare perché magari il gol non viene convalidato. Qualche errore viene evitato, ma è in fase di sperimentazione.

Comments