Voti Roma-Napoli, decide Insigne: gli azzurri sognano lo scudetto

Adjust Comment Print

É uno dei tre big match di questo turno ed è forse il più affascinante per la qualità di gioco espressa dalle due squadre.

E' il preludio al gol, che arriva qualche minuto dopo, al 21': Mertens si ritaglia lo spazio al limite dell'area, vede il taglio di Insigne che non controlla; De Rossi, inopinatamente, tocca all'indietro proprio per il Magnifico, chiudendo la triangolazione e fornendo al napoletano l'occasione, sul primo palo, di battere Alisson per il vantaggio ospite.

Serie A, Roma-Napoli si gioca regolarmente alle 20.45
I primi controlli scatteranno già dal pomeriggio ai caselli e lungo le vie che conducono allo Stadio Olimpico . Il tutto per una partita molto attesa che mette di fronte la quinta e la prima forza del campionato di Serie A.

INSIGNE FA 100 - I piccoletti lì davanti cominciano a scaldarsi: Mertens impegna Alisson sul primo palo dopo uno scambio con Insigne.

Subita la rete, il Napoli arretra, cercando di colpire in contropiede, mentre la Roma prova per un tempo e mezzo a trovare la via del pareggio. Può essere questa la prima fuga scudetto con gli azzurri che trovano l'ottava vittoria consecutiva e ben 5 punti di vantaggio sulla Juventus. Hamsik e Mertens mettono ancora i brividi ad Alisson, ma all'intervallo si va sullo 0-1. Ad inizio ripresa Hamsik lo chiama in causa con un tiro, però, troppo centrale e facile da parare. Le due grandi occasioni per i giallorossi arrivano sulla testa di Fazio (miracolo di Reina aiutato anche dal palo) e di Dzeko (palla che scheggia la parte superiore della traversa). Di Francesco inserisce Under per Florenzi, poi Gerson per Pellegrini, anche lui ko. E allora la Roma ci crede. Il Napoli rintana, la Roma prende campo e coraggio, ma dietro c'è un Koulibaly in condizioni strepitose. Piovono palloni in area di Reina, che spaventano la difesa azzurra. E' il centrocampo a fare la differenza, con Nainggolan abile a cucirsi gli spazi vitali alle spalle della mediana napoletana: il belga da il là ad un paio di buone iniziative, culminate però soltanto con un paio di corner mai pericolosi. L'ultimo buono è al 95′ per Under, su cross di Kolarov: sinistro debole, Reina para e il Napoli passa all'Olimpico.

Comments