Torino, violenta lite al mercato: uomo ucciso con una coltellata alla gola

Adjust Comment Print

Per cause ancora al vaglio degli inquirenti un giovane nigeriano ha aggredito un 52enne italiano, colpendolo alla gola con un coltello. Colpito al petto anche un amico della vittima, illeso grazie agli abiti che indossava.

A far discutere i presenti è stata proprio la tempestività dei soccorsi, secondo loro arrivati in ritardo, ma è pur vero che la zona del mercato non è stata facilmente accessibile ai mezzi per via dell'affollamento.

Il 52enne, nonostante i soccorritori, subito intervenuti, abbiano cercato di rianimarlo per quasi 40 minuti, è deceduto poco dopo.

La casa brucia: donna muore lanciandosi nel vuoto
In attesa delle verifiche di agibilità , i residenti sono stati evacuati e gli è stato impedito di rientrare negli edifici. Tre persone, rimaste intossicate dai fumi, sono state ricoverate in ospedale ma le loro condizioni non sono gravi.

Il mercatino è stato sospeso spontaneamente dagli ambulanti. "A nome della Città esprimo sentite condoglianze alla famiglia della vittima".

Un uomo di 52 anni di Settimo Torinese, Maurizio Gugliotta, è morto questa mattina a Torino per una coltellata al collo infertagli, durante una lite al mercatino di libero scambio "Il barattolo" in via Carcano, da un nigeriano di 27 anni, Khalid Be Greata, 27 anni, arrestato dalla Polizia Municipale. "Attendiamo fiduciosi i risultati delle indagini", fa sapere in una nota l'assessore Roberto Finardi.

Comments