Allegri: "Con Sporting sfide decisive"

Adjust Comment Print

E' stato crocifisso per due errori dal dischetto.

"L'atmosfera nella Juventus è buona, deve regnare l'equilibrio, non possiamo deprimerci solo perché abbiamo pareggiato con l'Atalanta e perso in casa con la Lazio".

Domani sera alle 20:45 la Juve tornerà allo Stadium per giocare la terza partita del girone di Champions League contro lo Sporting Lisbona.

Grande Fratello Vip, Bossari lascia la casa per gravi motivi personali
Il conduttore non abbandonerà la casa ma continuerà a vivere la sua aveentura nella casa più spiata d'Italia. A quanto pare, Bossari era molto legato a Frank e la sua morte non poteva certo restargli indifferente.

"Abbiamo parlato ieri, deve trovare un equilibrio. Ci sta che un attaccante possa sbagliare due rigori ed è per questo che non cambio assolutamente decisione: il rigorista continuerà ad essere Paulo Dybala". Sul rientro di Pjanic, Allegri ha detto: "Pjanic sta bene, si è anche riposato un po'. Abbiamo poche cose da analizzare, c'è da fare bene sul campo quelle cose che al momento non stanno riuscendo ". Il difensore mastica amaro: "Più che concentrazione credo sia proprio il capire i momenti della partita e i pericoli che ci sono dietro la partita, perchè a volte ci sembra tutto troppo facile per le qualità che abbiamo".

Dopo l'inaspettata sconfitta con la Lazio, Allegri rilancia dall'inizio Pjanic, Alex Sandro e Dybala. E' matematica, se vinciamo queste due sfide siamo qualificati. Lo Sporting è migliorato tanto rispetto allo scorso anno, si difendono bene e hanno ottime qualita tecniche. Il terzino? Ho Sturaro o Barzagli, ho queste due soluzioni. Su cento volte la palla di Higuain sarebbe entrata 110, anche soltanto per una questione fisica. "Dobbiamo lavorare sulle nostre piccole mancanze in fase difensiva e nella gestione della partita". Chi giocherà in avanti? Non siamo in crisi. Ora pensiamo alla Champions, per il campionato c'è ancora tempo per recuperare.

Torna la Champions League, torna la "vecchia" Juventus: dopo l'esperimento fallito del 4-3-3, Max Allegri è intenzionato a rimodellare la formazione bianconera secondo le direttive che tanti buoni risultati hanno portato nella scorsa stagione.

Comments