Cannabis ad uso terapeutico: approvato il testo alla Camera

Adjust Comment Print

Sì dell'Aula della Camera alla proposta di legge sulla coltivazione e la somministrazione della cannabis ad uso medico. Il testo passa ora al Senato. Non è bastato al Pd quanto affermato dalla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo, secondo cui i tempi erano maturi per legalizzare, perché la criminalizzazione non ha prodotto nessun effetto, se non quello di aumentare il consumo, le entrate per la mafia ed il contatto dei giovani con il crimine, droghe pesanti e sostanze tossiche.

Roma - "Oggi abbiamo votato a favore della legge che disciplina l'uso della cannabis a scopo terapeutico innanzitutto per senso di responsabilità nei confronti dei tanti malati che chiedono un intervento in materia". Per molti è occasione persa non aver avuto il coraggio di far passare il ddl CannabisLegale e dare il passo ad una legge non certo d'avanguardia. La legge fissa, infatti, i criteri che dovranno essere uniformi su tutto il territorio nazionale garantendo ai pazienti equità d'accesso.

La proposta Giachetti "Temevamo dall'inizio - si legge ancora nella nota - questo finale, e cioè che l'attuale composizione politica della maggioranza non permettesse di vincere tout court questa annosa battaglia di civiltà". Si promuove anche la ricerca scientifica sui possibili impieghi medici e si sostiene lo sviluppo di tecniche di produzione e trasformazione per semplificare l'assunzione. Il medico potrà prescrivere medicinali di origine vegetale a base di cannabis per la terapia del dolore e altri impieghi. La durata massima del singolo trattamento non potrà sforare i 3 mesi. Se prescritti per altri impieghi, invece, restano al di fuori del regime di rimborsabilità.

Tragedia in Indonesia: morto il portiere Huda dopo uno scontro di gioco
I soccorsi sono stati immediati, il giocatore è stato portato subito in ospedale sotto lo sguardo incredulo dei compagni. Il portiere 38enne Choirul Huda è morto in seguito a uno scontro di gioco durante una partita del campionato locale.

Il compito di monitorare le prescrizioni spetta a Regioni e province autonome.

Coltivazione, produzione e distribuzione della cannabis alle farmacie saranno affidate allo stabilimento chimico militare di Firenze. Vengono stanziate risorse per 1 milione e 700mila euro. Queste dovranno fornire all'Istituto superiore di sanità un report annuale con i dati aggregati per patologia, età e sesso dei pazienti sotto terapia di cannabis.

-Campagne di informazione e di aggiornamento periodico dei medici e del personale sanitario saranno obbligatorie.

Comments