Bankitalia, Renzi: "Mai in discussione operato Gentiloni"

Adjust Comment Print

Renzi, in un colloquio con Avvenire, dichiara di non voler interferire con Gentiloni: "Non ha bisogno dei miei consigli".

Ma per il candidato premier del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio l'esito di questa vicenda, al di là delle polemiche, è già scritto: "Vedrete che alla fine Visco rimarrà a capo di Bankitalia, perché questi signori hanno interesse a mantenere lo status quo". Mentre Pier Ferdinando Casini, presidente della commissione di inchiesta sulle banche, si augura che "il governo proceda rapidamente a un adempimento importante, anche per dare un segnale di stabilità ai mercati", e il ministro Alfano rivendica "la possibilità, il diritto delle forze politiche di dire la propria opinione: non è una enclave la Banca d'Italia, della quale e sulla quale non si può discutere", nel Pd altri passano al contrattacco. Con una parola sola direi così surreale. Giro l'Italia e non c'è stata una persona che mi abbia chiesto chiarimenti sulla mozione, ma dei problemi reali della gente.

Altrimenti si punterà ad un centrosinistra alternativo: la settimana prossima sono previsti incontri con i Verdi, i radicali, i socialisti, Centro democratico, i sindaci eletti nelle liste civiche, perfino con quella parte di Udc che non guarda al centrodestra. Io e il Pd non possiamo difendere l'attuale assetto di potere, non possiamo stare dalla parte dei presunti salotti buoni della finanza. Un nome, quello di Visco, che piace molto al Quirinale ma che invece non è stato gradito dai renziani in Aula. I rapporti con il partito di maggioranza relativa sono fondamentali e ottimi dopodiché noi decidiamo tenendo in mente quegli obiettivi.

Addio al regista e scrittore Umberto Lenzi
Il cinema italiano (e non solo) dice addio oggi a Umberto Lenzi , storico regista di genere horror e poliziesco. Il regista Umberto Lenzi è morto a Ostia il 19 ottobre all'età di 86 anni.

Stallo. A tre giorni dal 'boom' che ha fatto esplodere la campagna elettorale e mandato in frantumi il rapporto tra Pd e Governo-Quirinale, Paolo Gentiloni non ha ancora le chiavi della soluzione del caso Bankitalia. E da qui sono partiti poi dei comunicati "rassicuranti" tra Pd e governo. Così come è giusto che il governo, nell'ambito delle procedure previste dalla legge, tenga conto e valuti queste prese di posizione.

Sul fronte opposto interviene Silvio Berlusconi che accusa: "Certamente Bankitalia non ha svolto il controllo che ci si attendeva". Anzi, dopo la risoluzione senza bail in delle due banche venete, gestita con un triangolo tra Bce e Commissione in cui la seconda ha avuto l'ultima parola, ha ripreso ancora più vigore la narrazione che vede nell'Italia una "questione da risolvere" una volta per tutte, come disse il numero uno dell'istituto economico di Monaco, Clemens Fuest. A proposito della mozione Pd, Alfano chiarisce: "Noi l'abbiamo votata e abbiamo anche contribuito a emendarla".

Comments