Sciopero dei mezzi venerdì 27 ottobre: si fermano Milano e Roma

Adjust Comment Print

E' quanto si legge nel documento diffuso dalla Confederazione unitaria di base trasporti, che protesta "contro il liberismo, le privatizzazioni, le liberalizzazioni".

Un altro venerdì nero per i viaggiatori, quello del 27 ottobre. A scioperare saranno anche bus, tram, metro, ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle, Roma-Civitacastellana-Viterbo e i bus della Roma Tpl. Da Roma servizi per la mobilità fanno sapere che saranno comunque in vigore le fasce di garanzia: il servizio sarà assicurato fino alle 8,30 di mattina e dalle 17 alle 20.

Fermi anche i dipendenti di Atm.

Il settore ferroviario sarà tra i più colpiti.

Sampdoria: l'anticipo della decima giornata di Serie A
Nonostante il ritorno di fiamma della Sampdoria nel finale, i nerazzurri battono infatti 3-2 i blucerchiati . Sappiamo che non sono quelli dell'anno scorso: sono messi bene in campo e sanno quello che vogliono.

Per quanto riguarda le Ferrovie dello Stato, sarà garantito il collegamento fra Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino e circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia. Nel corso del pomeriggio, tuttavia, la situazione dovrebbe tornare alla normalità. La società ha pubblicato sul proprio sito una lista dei treni garantiti.

Lo sciopero riguarderà anche i treni.

A Torino lo sciopero coinvolgerà i lavoratori di Gtt: i mezzi potrebbero subire ritardi o cancellazioni per quattro ore. Venerdì 27 ottobre lo stop - per l'intera giornata - interesserà il trasporto carburante, medicinali, prodotti alimentari di prima necessità ed animali vivi, mentre nelle giornate di lunedì 30 e martedì 31 lo sciopero, per 48 ore, riguarda tutte le altre attività di trasporto e distribuzione delle merci, il settore della logistica e della spedizione delle merci. Inoltre saranno istituiti autobus sostitutivi per i collegamenti aeroportuali, in caso di non effettuazione delle corse, per le sole tratte 'Mlano Cadorna - Malpensa Aeroporto' (no-stop) e 'Malpensa Aeroporto - Bellinzona'. L'azienda di trasporti del capoluogo ligure fornisce anche i dati relativi all'ultima mobilitazione indetta dallo stesso sindacato, il Cub. Un attacco che arriva dopo il nostro rifiuto all'invito formale, da parte del Ministro Del Rio, di scioperare insieme ai sindacati che hanno firmato il famigerato accordo del 10 gennaio 2014, meglio conosciuto come l'accordo della complicità sindacati/padroni, ad evidenziare che si può fare sciopero, ma solo se questo risulta gradito al Governo e al padronato. Gli aeroporti di Firenze e di Pisa hanno infatti annunciato lo sciopero dei lavoratori Cub per 24 ore.

Comments