Corrieri e tir, sciopero generale prosegue

Adjust Comment Print

La più grande mobilitazione di sempre in Italia per la grande distribuzione, la logistica e le spedizioni: lo sciopero degli autotrasportatori oggi e domani, 31 ottobre, porta con sp numerosi dubbi e incognite per le prossime ore. La trattativa, seppur complessa, fino alla ripresa di settembre 2017 presentava degli avanzamenti che facevano sperare in una conclusione positiva dei negoziati ma, alla richiesta di Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti di adeguamenti retributivi congrui e garanzie di continuità lavorativa nei cambi appalto - autentica spina nel fianco dei lavoratori della logistica - si è arrivati al punto di rottura. Un centinaio di operatori del settore sono presenti in 10 presidi tra i quali i varchi del porto di Spezia e sulla Potremolese. Chiusi i cancelli della filiale Tnt di Piacenza ed al Polo logistico Xpo Pontenure (Piacenza).

Lopez: "Il Torino? Buona squadra, ma ce la giochiamo"
E Sinisa Mihajlovic è stato di parola: Torino in ritiro per preparare il match contro il Cagliari . Non è sicuro il ritorno dal primo minuto di Belotti .

Sono gli autotrasportatori toscani che dalla mezzanotte di lunedì 30 ottobre hanno incrociato le braccia per aderire allo sciopero generale di 48 ore indetto da Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti che proseguirà fino alle 24 di martedì 31 ottobre. "Venerdì lo sciopero interessava il trasporto carburante, medicinali, prodotti alimentari di prima necessità e animali vivi ed è stato abbastanza sentito, anche se riguardava in minima parte il trasporto merci, interessando le aziende che devono garantire l'essenziale per il servizio" - puntualizza Giacomo Ricciardi, numero uno della UilTrasporti all'Ansa. Secondo i sindacati "l'adesione è alta, con punte del 90%". Tra queste, precisa una nota, "eliminare la quattordicesima, ridurre le giornate di riposo, fermare gli scatti di anzianità, dimezzare indennità di trasferta, permessi, festività e Rol". Sono coinvolti anche i corrieri che gestiscono le spedizioni, e potrebbero accumularsi dei ritardi nelle consegne.

Comments