In Lombardia cinque incendi attivi

Adjust Comment Print

I roghi, di sicura matrice dolosa, sono aggravati dalla persistente siccità e dai venti secchi settentrionali; vigili del fuoco, carabinieri forestali, volontari della protezione civile, lottano disperatamente contro il tempo per fermare il fronte infuocato, lungo ormai 15 km.

In merito all'emergenza incendi che sta attanagliando il territorio, è intervenuto pure il presidente della Regione, Sergio Chiamparino: "il ministro Minniti ci ha garantito che tutti i Canadair operativi sono impegnati per il Piemonte". Sempre a causa degli incendi anche l'autostrada per il Frejus è stata chiusa nel tratto tra Oulx e Chianocco perché un rogo sta lambendo la carreggiata.

Dal 10 ottobre le squadre antincendio regionali e dei Vigili del fuoco hanno dovuto affrontare più di 300 incendi, più o meno importanti, con l'impiego di circa 300 volontari per turno. A Novalesa, nell'adiacente val Cenischia, sono state segnalate fiamme alte decine di metri, ma il vento e il fumo intenso non hanno reso possibile l'utilizzo di elicotteri e Canadair per contenere l'incendio. Centinaia gli evacuati, tra cui gli ospiti di una casa di riposo.

Serie B: doppio Mazzeo, Chiricò, Fedato e il Foggia sbanca Vercelli 4-1
Nella seconda frazione di gioco i rossoneri dilagano ancora con Mazzeo dal dischetto, al minuto 69, e con Fedato al 71′. Bruno perde un pallone sanguinoso a centrocampo, Chiricò si invola verso la porta e davanti a Marcone non sbaglia.

Nel complesso in Piemonte sono stati segnalati circa 11 grandi incendi attivi che riguardano soprattutto le province di Torino e di Cuneo. Il governo ha ottenuto l'invio di due Canadair dalla Croazia, impegnato ad arginare il pericolo: oltre 3mila gli ettari di bosco già bruciati.

Situazioni delicate anche nel Cuneese e nel Canavese e in Lombardia, nel Comasco e in provincia di Sondrio e Brescia.

Otto vigili del fuoco hanno fatto ricorso a cure mediche oggi in ospedale a Susa dopo essere rimasti intossicati dal fumo degli incendi mentre operavano nella zona di Mompantero. I militari stanno dando supporto logistico alle squadre impegnate da una settimana a fronteggiare i roghi che si sono pericolosamente avvicinati all'area protetta del Parco nazionale del Gran Paradiso. Il fuoco è arrivato a lambire le case ma nel complesso i danni per il momento e per fortuna sono limitate ai boschi. "Il governo si e' attivato e stanno arrivando mezzi dall'estero".

Comments