Salvini, mai con Renzi, semmai M5s

Adjust Comment Print

L'unica alternativa possibile sarebbe alzare il telefono per chiamare Beppe Grillo.

Nel frattempo i grillini sono in giro da mattina presto.

Insomma ci si aspetta un gran polverone mediatico, come nello stile del leader padano.

Domenica intesa per Palermo, fra i numerosi leader presenti nell'isola, anche Matteo Salvini, per sostenere con la sua nuova Lega il candidato di centrodestra alla Presidenza della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Serie B: doppio Mazzeo, Chiricò, Fedato e il Foggia sbanca Vercelli 4-1
Nella seconda frazione di gioco i rossoneri dilagano ancora con Mazzeo dal dischetto, al minuto 69, e con Fedato al 71′. Bruno perde un pallone sanguinoso a centrocampo, Chiricò si invola verso la porta e davanti a Marcone non sbaglia.

La proposta formulata oggi da Matteo Salvini ha sorpreso un po' tutti, soprattutto per la tempistica.

"Come sindacato - ha dichiarato a margine della presentazione di Salvini - stiamo contribuendo a raggiungere l' obiettivo di unire il centrodestra italiano". "Presidente, presidente...", urla la platea quando sale sul palco il neoleader M5S che torna a chiedere agli attivisti di "adottare gli astenuti" per un voto che potrà essere "contagioso" anche per le Politiche. Perché la marcia pomeridiana tra Acitrezza e Catania aveva un po' deluso le aspettative: Grillo, debilitato, era rientrato in anticipo in albergo e il corteo, complice anche il percorso irregolare, si è presto sfilacciato chiudendosi in un inusuale brusio.

Dal Movimento 5 stelle la replica a Salvini è una chiusura netta, sprezzante e - per il numero di persone che si espongono a respingere le avances leghiste - apparentemente preoccupata di marcare la distanza. Mentre Grillo, poco prima, interpellato sul confronto alla Rai, si sofferma sulla conduttrice Lucia Annunciata: "Mi ha fatto cambiare idea sul generale". "Ci metterò nove ore, altro che il Frecciarossa di Renzi", attacca il leader della Lega (non della 'Lega Nord', ha precisato lo stesso Salvini sollecitato in un'intervista su Sky). E infatti i due front runner sono Cancelleri e Musumeci che nel pomeriggio sono stati ospiti di "In mezz'ora in più" su Rai3. È stato a volte il mio punto di riferimento politico. "Si vede che non ci crede neanche più lui".

Comments